NEI TUOI ABISSI

2009

NEI TUOI ABISSI

Chissà perché certe volte
diventi gelida, cupa e rumorosa
sussulti all’improvviso,
e nel tuo nero mantello
avvolgi sogni, sorrisi e speranze.

Con quel tuo sordido boato
hai frantumato i ricordi, hai spezzato le ali,
hai sepolto i riflessi della luna nei loro occhi.

In un attimo di secondi
hai reciso i fiori più belli,
hai smorzato le melodie del cuore
affogato pensieri e sgretolato emozioni.

Ora nel tuo glaciale silenzio
vivono i segreti dell’anima
i profumi e i colori della tua gente
le parole non dette.

Con ferocia inaudita
hai smantellato tutto,
anche le stelle e la luna
vestite di dolore,
stasera scrutano sulle macerie
versando pioggia di lacrime.


Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA19744
  • Codice personale:GA19718
  • Tecnica:NEI TUOI ABISSI Chissà perché certe volte dive
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Questa poesia delinea i momenti tragici del terremoto.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Rosanna Affronte) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA19744
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:maggio 2009
  • Archiviata il:marted 26 maggio 2009