Loading

Recensione Critica Catalogo "Permanente Dell'Arte Contemporanea Italiana", Palazzo Falcone & Dei Principi Sanseverino, Città di Acri (Cs), Italy, 2020

recensione-critica-catalogo-permanente-dell-arte-contemporanea-italiana-palazzo-falcone-dei-principi-sanseverino-citt-di-acri-cs-italy-2020

"...L'artista surrealista Max Ernst in molte sue opere utilizzava delle tecniche che trovano ancora oggi riscontro con quelle della Veronese, quali appunto la texture e il frottage, in effetti alcune tecniche del passato sono tuttora adoperate dalla pittrice medesima, in quanto ella si avvale anche di quelle più antiche come quella dell'affresco...L'artista in questione realizza attraverso delle tecniche miste delle scene di paesaggio fantasiose dove ogni oggetto che viene scaturito da una qualsiasi energia naturale viene travolto dalla deformazione iconografica del soggetto operante che realizza l'opera manifesta... Il colore ad olio riveste in maniera differente qualsiasi tipo di elemento iconografico, dato che l'opera risulta per alcune sue parti costituita da elementi e materiali differenti, come pietre, gesso e altro. Si intuisce come l'opera della pittrice Sabrina Veronese debba essere introdotta negli schemi razionali e comparati delle pittosculture e delle correnti artistiche del sensorialismo materico.

  • Autore: Jeanfrancois Pugliese, Critico d'Arte
  • Anno: 2020
  • Pubblicazione: Catalogo

TORNA ALLE RECENSIONI

LASCIA UN COMMENTO / SCRIVIMI

PRIVACY
Pubblico (mostra in questa pagina)
Privato (invia solo a Sabrina Veronese)
Sei un utente reale?
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio