L'astrattista italiano ha terminato le riprese di «Point de Suture»

Il corto sarà presentato in anteprima a Fiera Arte Padova 2014

Il grande astrattista Italiano più famoso nel mondo dell’arte, Alessandro Giorgetti, ha appena terminato le riprese del suo cortometraggio. Girato in provincia di Messina, città natale dell’artista. Il Neo progetto si intitola “Point de Suture”, ripercorre i punti salienti della strada percorsa dal più famoso astrattista e del suo contributo donato sino ad oggi all’Arte. L’artista si è avvalso per il suo cortometraggio di attori non professionisti, anche se vedendo l’ottimo risultato ottenuto dalla pellicola, qualche dubbio ci sorge, in quanto sono stati strepitosamente professionali. Grande lavoro anche per Giacomo Brigandì direttore della fotografia, il quale è stato abilissimo a utilizzare le location, ambientandole dal 1978 in poi. Un “corto” in alta definizione Hd girato con 5 macchine diverse, per un risultato veramente sorprendente. Giorgetti ha collaborato con la famiglia, ulteriore punteggio a suo favore, in quanto è capace di dimostrarci oltre l’arte i veri valori. Hanno collaborato: la bellissima moglie Carmen Rizzotto e i figli Marco ed Alessandro Junior. Nella scena finale, il pittore siciliano Pietro Ciraolo, rappresenta Giorgetti in una proiezione futuristica. Giovanna Perdichizzi è la protagonista e fulcro del cortometraggio, in quanto rappresenta “L’Arte”, insieme al grande Maestro Alessandro Giorgetti. Il cortometraggio sarà presentato a Padova, presso la fiera dell’Arte nella sezione nata quest’anno “ Corti, Cortissimi, Via!”. Alessandro Giorgetti è l’unico artista che ama presentare le sue opere con dei corti da anni, infatti nel mondo dell’arte è stato ovviamente copiato notevolmente. Si sa Giorgetti è veramente unico e sa come lasciarci senza parole. Con il suo nuovo progetto vi saranno nuove basi nell'arte italiana, grazie all'artista che è come un torrente in piena. Point de Suture è un progetto artistico e letterario, sfogliabile come un romanzo. Dal punto di vista Nazionale ed Internazionale è la prima volta che un artista crea una sua autobiografia a catalogo, evolvendo nuovamente l’arte. Alessandro Giorgetti diviene portatore di innovazione artistica, stilistica e ideativa, su base progettuale. L'artista in questo caso proietta l’arte nel futuro, facendone emergere un senso tra materia e astratto, superando la barriera emozionale e lasciando toccare con mano quella della percezione, solo come un artista del calibro di Giorgetti sa fare.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Alessandro Giorgetti) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatasabato 09 agosto 2014