A ME MATRI

A ME MATRI

MAMMUZZA BEDDA ,TU, SI' LA ME VITA,
PICCHI' LA VITA MIA LA DASTI TU!
TI VOGGHIU BENI , ASSAI, COMU 'NA ZITA,
DI CHIDDI CA ,ORMAI, NUN CI NN'E' CCHIU'.

FUSTI, PPI MIA LU FARU LUMINUSU,
CA FICI JORNU NNA LU ME' CAMINU;
UNNI LU GRANNI DIU FU GINIRUSU,
ARRISEDENNU LU SGUARDU DIVINU.

FIMMINA FORTI , DI VIRTU' CCHIU'RARI,
MUGGHIERI E MATRI DI LU TEMPU CA FU.
MAESTRA DI LA SCOLA ELEMENTARI...
DI VERA SCOLA: CA, NUN ESISTI CCHU'.

LA TO' BUNTA' E LI TOI NSIGNAMENTI....
NTA LA ME VITA FORU ASSAI MPURTANTI:
E, ANCORA, NTA TUTTI LI MUMENTI,
SENTU LI TO' PAROLI E LI TO' CANTI.

SAVERIO GRANCAGNOLO
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA110268
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Saverio Grancagnolo) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA110268
  • Tipo:Poesia
  • Archiviata il:venerdì 17 giugno 2016