Nascita di un'idea rapace

acrilico, tela, 2005

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA47131
  • Misure:100 cm x 50 cm x 2 cm
  • Tecnica:acrilico
  • Stile:Dripping/Spatola
  • Supporto:tela
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Hay un prometeica fuerza en las obras de Sergio Davanzo que reconduce, con la certeza de la señal y la bofetada del color, a una comparación con la realidad que no conoce compromisos o debilidades.
El artista no baja la mirada y delante de la existencia él se asume el derecho a declarar la verdad.
Lo hace por un lenguaje visual esencial, sintético, corrosivo, violento, titánico, provocador. Usa como la valoración de sus cuadros de los tazebao: son veredictos que iluminan, palabras que pueden ser incipit cuanta sentencia lapidaria sobre un argumento que la tela sintetiza en líneas de inmediata intuición, con un empleo detonante del elemento cromático, con tintes que adquieren voz.
Davanzo logra hacer retumbar en el movimiento de sus cuadros las vibrantes intensidades de la paradoja creativa, en vilo entre razón y gesto puro e instintivo, fulguraciones que soy revelaciones y universalidad
Fabio Favretto

La pittura di Sergio Davanzo, artista, poeta e scrittore che vive e lavora a Panzano (quartiere cantieristico di Monfalcone), non è certo di quelle sussurrate: per superare il frastuono della nostra era, bisogna alzarsi ed alzare il volume, gonfiare la soglia della visibilità. Per dare voce alle proprie idee, ma anche ai dubbi, ai sogni, a quella sfera emozionale che alterna torpori ad esplosioni, che si nutre di silenzi e di affabulazioni.
Le tele di Davanzo vibrano, si impongono con lo stridore delle pennellate, con le barricate cromatiche da cui fuoriescono filamenti elettrici che guizzano e avvolgono, creando una fitta e mutevole rete di energia. Nelle sue opere istinto e ragione rinunciano all'eterna lotta, per dar vita ad un dialogo serrato: il colore si tende nella spontaneità del gesto, si difende entro grumi di materia, si assotiglia ed incede leggero frammentandosi secondo ritmi musicali. Viene impastoiato, fatto fluire e nuovamente convogliato, cristallizzato e gocciolato, alleggerito e spinto oltre i confini del supporto per cercare nuove dimensioni comunicative.
Lorella Klun

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Sergio Davanzo) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA47131
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2005
  • Archiviata il:venerdì 14 gennaio 2011