"2040 Progetto di Scrittura Universale" (parziale)

acrilico, tela, 2005

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA47170
  • Misure:60 cm x 80 cm x 2 cm
  • Tecnica:acrilico
  • Stile:dripping
  • Supporto:tela
Informazioni sulla vendita
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

C’è una prometeica forza nelle opere di Sergio Davanzo che riconduce, con la certezza del segno e lo schiaffo del colore, ad un confronto con la realtà che non conosce compromessi o debolezze.
L’artista non abbassa lo sguardo e davanti all’esistenza egli si assume il diritto di dichiarare la verità. Lo fa attraverso un linguaggio visivo essenziale, sintetico, corrosivo, violento, titanico, provocatore. Usa la titolazione dei suoi quadri come dei tazebao: sono verdetti che illuminano, parole che possono essere incipit quanto sentenza lapidaria su un argomento che la tela sintetizza in linee di immediata intuizione, con un uso dirompente dell’elemento cromatico, con tinte che acquistano voce. Davanzo riesce a far riecheggiare nel movimento dei suoi quadri le vibranti intensità del paradosso creativo, in bilico tra ragione e gesto puro ed istintivo, folgorazioni che sono rivelazioni e universalità

There is a prometeica forces in the works of Sergio Davanzo that it brings back, with the certainty of the sign and the slap of the color, to a comparison with the reality that doesn't know compromises or weaknesses.
The artist doesn't lower the look and in front of the existence he is assumed the right to declare the truth.
It does it through an essential visual language, synthetic, corrosive, violent, provocative.
. It uses the titolazione of his pictures as of the tazebaos: they are verdicts that illuminate, words that can be incipit how much lapidary sentence on a matter that the canvas synthesizes in lines of immediate intuition, with a disruptive use of the chromatic element, with shades that purchase voice.
Davanzo succeeds in making to resound in the movement of his pictures the vibrating intensities of the creative paradox, in unstable balance between reason and pure and instinctive gesture, illuminations that is revelations and universality

Fabio Favretto

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Sergio Davanzo) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA47170
  • Tipo:Pittura
  • Creata nel:2005
  • Archiviata il:sabato 15 gennaio 2011