Mostra internazionale Spoleto Arte, tra gli artisti anche la talentuosa Anna Actis Caporale

La mostra internazionale Spoleto Arte è ormai diventata un appuntamento imperdibile per i tanti esperti ed appassionati d’arte e rinnova l’appuntamento dal 22 al 26 luglio presso lo storico Palazzo Vescovile – Terrazza Frau, già sede della Fiction Don Matteo, situato nel cuore della città. La manifestazione vede il contributo di Vittorio Sgarbi, Salvo Nugnes, curatore d’arte e giornalista, Silvana Giacobini, già direttrice di Chi, Francesco Alberoni, sociologo internazionale, Ada Urbani, già assessore alla Cultura e Senatrice, Yari Carrisi Power, Paolo Liguori, direttore del Tgcom24, Giordano Bruno Guerri, pres. Vittoriale di d’Annunzio il presentatore Marco Columbro, Pippo Franco, presentatore e artista, Marzia Risaliti, attrice, e molti altri. La kermesse vede esposte le opere di tanti artisti contemporanei provenienti da tutta Italia e non solo, tra cui i dipinti della talentuosa Anna Actis Caporale. Nata nel 1951 a Mazzè, Anna Actis Caporale da sempre coltiva interessi culturali, specialmente in campo artistico e archeologico. Ama inoltre fotografare ed il suo archivio fotografico ritrae testimonianze di vita, d’arte e di paesaggio raccolte in molti viaggi in varie parti del mondo. Ha pubblicato due volumi fotografici, ispirati dalle sue spedizioni, in cui si è avvalsa della collaborazione dello scrittore ed esperto d’arte Guido Forneris. Cina, visitata nel 1982, raccoglie testimonianze di una società ancora chiusa in se stessa, ormai quasi del tutto scomparsa. Marocco invece è frutto di più viaggi effettuati negli anni Ottanta e nel 2011. Ma Anna si dedica soprattutto alla pittura. È cresciuta in un ambiente culturale particolarmente stimolante poiché suo padre, Aldo, era un pittore. Anna, dopo varie esperienze, dipinge prendendo spunto dalle visioni e dalle impressioni raccolte nei suoi molteplici viaggi. “Viaggi e Miraggi” è il filo conduttore che lega i suoi dipinti, spesso dal sapore esotico e fiabesco, ma anche frutto d’improvvise folgorazioni dovute all’ambiente che la circonda, in cui alberi e fiori, animali e insetti sono i principali attori. Oltre ai dipinti, vi sono numerosi disegni fatti per illustrare libri. Tra questi citiamo Racconti fantastici di Livio Barengo, e Mazzè, porta del Canavese. La grande storia di un piccolo paese, sempre dello stesso autore.

  • Pubblicata mercoledì 08 giugno 2022

  • Da Ufficio Stampa

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Ufficio Stampa) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatamercoledì 08 giugno 2022