Stefano Andreotti ricorda il padre insieme al curatore Salvo Nugnes

Stefano Andreotti ricorda il padre insieme al curatore Salvo Nugnes

Il manager e curatore d’arte Salvo Nugnes intervista Stefano Andreotti, ex manager di una multinazionale che attualmente si occupa della catalogazione e del mantenimento della smisurata mole di informazioni e appunti che il padre Giulio Andreotti ha collezionato nei suoi 50 anni di attività politica. Il padre, politico, scrittore e giornalista italiano, è stato uno dei principali esponenti della vita politica italiana per gran parte della seconda metà del XX secolo, oltre ad essere Senatore vita. È stato il politico con il maggior numero di incarichi governativi nella storia della Repubblica. Fu, infatti, sette volte Presidente del Consiglio e per ben 34 volte Ministro della Repubblica. Stefano Andreotti ha un ricordo speciale del padre e di quella che è stata la sua infanzia: «Abbiamo vissuto fortunatamente una vita il più normale possibile. Certo, dovunque andavi Andreotti è un nome molto conosciuto e qualche vantaggio c’era, a partire dal punto di vista lavorativo. C’erano anche le seccature del popolo delle raccomandazioni…».

  • Pubblicata mercoledì 08 giugno 2022

  • Da Ufficio Stampa

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Ufficio Stampa) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatamercoledì 08 giugno 2022