Biografia

Formazione artistica

Angelo De Maio nasce a Roma il1° luglio 1969 dove attualmente vive e lavora, sviluppa le sue capacità artistiche all’interno dell’ambiente culturale della Capitale. Si diploma presso il II Liceo Artistico Statale di Roma. La sua ricerca pittorica comincia affrontando le tematiche dell'astrattismo lirico per approdare ad una pittura più genuina ed intimista, dove la materia e il colore predominano, riacquistando forma e disegno, nonché, rigore formale. Nel 1997 espone a Roma unitamente ad artisti del “Gruppo Zero”, presentando opere della serie "La magia del Colore-Materia".

Stabilitosi a Firenze nel 1999, influenzato dal retaggio rinascimentale del capoluogo toscano, pone al centro del suo studio l'universo femminile, cogliendone l’essenza, senza veli e tabù.

Ritornato a Roma nel 2002, tiene la sua prima Personale presso la “Galleria Stefano Simmi” nel 2003 e, successivamente, partecipa a numerose collettive.

Nel frattempo si laurea a Siena in “Scienze delle Amministrazioni” quale Operatore Giuridico, conseguendo successivamente nel 2010 la laurea Magistrale in “Giurisprudenza”.

Nel 2007, la poetessa romana Rita Palopoli, seleziona alcuni suoi dipinti che accompagneranno la raccolta di poesie nel libro dal titolo "Parole nel tempo", edito dalla Casa Editrice "il FILO" di Roma.

Nell’aprile del 2009 la “Galleria Stefano Simmi” presenta i suoi nuovi lavori della serie “RomAmoR”, nella quale riscopre la città “eterna”, rielaborata in una visione “pop”, dove piazze, monumenti, palazzi e turisti prendono corpo sulle sue tele in un disegno minuzioso ma “essenziale”, rifinito solo dalle accezioni primarie dei colori acrilici.

Nel giugno 2009 è invitato ad esporre presso lo "Spazio Etoil" di Piazza San Lorenzo in Lucina in Roma alla collettiva patrocinata dal Comune di Roma, Unicef ed Arma dei Carabinieri. Alla mostra a carattere umanitario in favore dell'Unicef, l'artista presenterà alcune opere dell'ultima produzione, tra le quali "fine turno a p.zza S.L. in Lucina". L'opera, selezionata dagli organizzatori dell'evento, è stata data in dono dal Comune di Roma all'allora Comandate Generale dell'Arma dei Carabinieri, Gen. Gianfranco Siazzu.

Nel febbraio 2013 la prima mostra oltre i confini italici, lo porta a Londra dove tre opere come omaggio alla grande scultura italiano rivisitando il Mosè di Michelangelo, il Ratto di Proserpina del Bernini e Amore e Psiche del Canova. Viene notato dal famoso critico d’arte prof. Vittorio Sgarbi il quale lo inserisce tra gli artisti emergenti nel volume internazionale “Europa in Arte” 2012/2013 edito dalla PlatinumCollection. In Occasione dell’EXPO BOLOGN 2016 presso la galleria “WikiArte”, gli viene assegnato il 2° posto del premio della critica all’opera dal titolo “Turista a Sant a Barbara a largo dei Librari”

Tecniche

smalti, acrilici e olio

Valutazione artistica

une misura media (60 x 80) dipinta ad acrilico € 1000.00