Biografia

Alessio Serpetti nasce a Roma nel 1975. Manifesta precocemente la passione per il disegno e a soli 9 anni inizia a studiare tecniche grafiche e pittoriche con il Maestro Carlo Marcantonio dapprima presso l’Accademia Prenestina del Cimento, poi alla Scuola d’Arte “Casa Romana”. Dopo la Maturità artistica consegue il Diploma Accademico di Scenografia presso l’Accademia delle Belle Arti di Roma (votazione 110 e lode) e, successivamente, l’abilitazione per l’insegnamento di Educazione Artistica e Disegno e Storia dell’Arte. Nel 2012 entra a far parte dell’Accademia dei Santi Lazzaro, Ignazio di Loyola e Francesco Borgia diretta dal critico e storico dell’arte Daniele Radini Tedeschi.
Dal 2010 partecipa ad importanti eventi internazionali – tra cui le Biennali di Chianciano (2011), Roma (2012), Palermo (2013), Londra (2013); la Triennale di Roma (2011); l’Artexpo di New York (2013) – ed espone presso prestigiose sedi museali e gallerie in Italia e all’estero. Le sue opere, presenti in collezioni pubbliche e private italiane e straniere, sono state oggetto di analisi in volumi di natura scientifica adottati nel 2012 come testi di studio dal Dipartimento di Storia dell’Arte Moderna dell’Università di Roma “La Sapienza”.

Tematiche

Fortemente legato ad una concezione scenografica della composizione, e profondamente ispirato dalla poetica del Simbolismo e del Surrealismo, dai Maestri del Seicento e dai Preraffaelliti, Alessio Serpetti conduce una ricerca figurativa del tutto personale attraversando con raffinato gusto monocromatico paesaggi onirici e suggestioni metafisiche, atmosfere notturne e misteriose intrise di lirismo e di significati allegorici.