Biografia

Altre info: www.angelodisalvatore.it.

E` nato ad Aschi Alto di Ortona dei Marsi ove vive e lavora. La sua sensibilità lo indirizza prima alla musica e poi alla
pittura,nella quale ottiene consensi e riconoscimenti. Artisticamente si è formato nell`ambiente “romano” con i
maestri Garofalo, Passeri, Caferri, Ruz, Fancelli, Crisarà. Nel 1975 frequenta le lezioni di teologia fondamentale del prof.
C.Skalichj, presso l`Università del Laterano. Lavora nella scenografia di Michele Franculli per la
realizzazione del “Giuseppe Verdi” televisivo di Renato Castellani. Molti critici si sono occupati di lui.
Le sue opere si trovano in collezioni private e pubbliche in Italia e all`estero: Toronto, Boston, Tunisi, Ginevra, Parigi,
Madrid, Mississauga. Ha ricevuto numerosi premi e riconoscimenti.

Tra gli altri:

* Medaglia d`oro dell`amministrazione provinciale di Rieti, 1968
* Diploma del IV premio et Magna Laude con Medaglia d`oro dell`Ente provinciale per il turismo di Roma, 1968

Medaglia di bronzo “Autunno romano”, 1968
* Premio di Capo Gabinetto della giunta regionale d`Abruzzo, 1982
* 1° Premio Aielli Alto, 1987
* 2° Premio Gioia Vecchio, 1998
* 3° Premio Villavallelonga, 1998

Numerose sono le recensioni sui maggiori quotidiani regionali e nazionali con servizi radiofonici e televisivi.
Il famoso giornalista e critico d`arte Domenico Pertica così scrive sul giornale d`Italia del 15\06\1976,
in occasione di una personale di Di Salvatore al C.A.D.A.I.M. ( Centro di affermazione e divulgazione dell`arte italiana nel mondo)
nel cuore di Roma “Piazza Trinità dei pellegrini”:

“…Solitudini della terra d`Abruzzo, chiese e candori di anime bambine, profondo senso di religiosità.
Visioni di un mondo che risale all`antropologia dell`età della creazione…”

Ama spesso ripetere una frase di Gustave Thibon:

“Non è la luce che manca al nostro sguardo, è il nostro sguardo che non riesce a cogliere la luce”.