Biografia

Formazione artistica

Luca Salzarulo nasce a Roma nel Dicembre del 1982, dove ancora oggi risiede ed opera.
Sin dalla fanciullezza si è riscontrata una certa inclinazione per la materia artistica, che approfondì frequentando prima il liceo artistico “Mario Mafai” e poi culminando con il diploma in scenografia all’accademia di belle arti di Roma.
Luca Salzarulo è un artista interdisciplinare e pratica: la pittura, la scenografia, il video e la fotografia.

Luca salzarulo was born in December 1982 in Rome, where he still lives and works.
Since he was a child, he found in himself an aid for artistics subjects and applied himself to learn more about art getting a diploma at the artistic high school "Mario Mafai" and subsequently graduating in scenography at the "Accademia delle belle arti" in Rome.

LS is an interdisciplinary artist and works with paintings, scenography, video and photography.

Tematiche

La sua ricerca gira intorno alla Bibbia, mirando a rendere attuali le verità scritte in questo libro considerato da molti “scaduto” confrontato con il contesto contemporaneo.
“Io sono la voce di uno che grida nel deserto” disse Giovanni battista di se stesso mentre esortava le folle a ravvedersi dal peccato come narrato nei vangeli e, ancora oggi la Bibbia chiama l’uomo a conoscere il suo Creatore e fare pace con Lui in Gesù.
Il canale artistico per Luca Salzarulo diviene un pretesto per parlare di “contaminazione “ del peccato e le false speranze che propone il materialismo, definite dalla Bibbia come “vanità” che tengono l’uomo accecato dal suo vero bisogno.
L’artista tenta di “gridare” ritraendo rifiuti abbandonati nell’ambiente, rotti, arrugginiti, consumati dalle intemperie, che conservano la loro carica espressiva come “intrusi” nella natura circostante, ormai inutili al desiderio umano, divenuti macchie su qualcosa che è stato creato “buono” .
Come uno specchio, questi lavori tentano di produrre nello spettatore un confronto, una riflessione sul cuore che è il centro dell’uomo.

"Ciò che è stato è quel che sarà; ciò che si è fatto è quel che si farà; non c'è nulla di nuovo sotto il sole... Io ho visto tutto ciò che si fa sotto il sole: ed ecco tutto è vanità, è un correre dietro al vento."

Ecclesiaste capitolo 1 versetti 9... 14 (La Bibbia).

His research is about the Bible, and he aims to relate to present days the truth written in this Book, normally considered out-of-date by lots of people.
John the Baptist said about himself "I am the voice of one crying in the wilderness". As the Gospel says, he said it while exhorthing people to repent of their sins. The Bible calls the man to know and restore the peace with God through Jesus Christ.
Luca Salzarulo's artistic channel became a pretext to talk about "sin's contamination" and forlorn hopes created by materialism, defined by the Bible as "vanity", that keeps the man blinded to his real need.
The artist tries to "cry out", using abandoned damaged objects and treating them as "intruders" in the natural environment, pointing out that old things, once objects of the human desire, are now useless, and have become a stain in what was created good by God.
As a mirror, these works try to reflect the spectator's heart, which is the center of the man.