Biografia

Enrico Duratorre nasce a Formia il 9 settembre 1971. La passione per la fotografia inizia alla fine degli anni settanta, quando ricevette in regalo una Kodak Instamatic. L’interesse per la fotografia e per le macchine fotografiche lo portò ad utilizzare diversi apparecchi fotografici dalla Polaroid alle compatte, fino alle reflex, con le quali ha scoperto il gusto vero di fotografare, di comporre un’immagine dando sfogo alle proprie fantasie, senza utilizzare programmi preimpostati, ma componendo l’immagine e ricercando la migliore esposizione. A metà degli anni novanta, passa al digitale, con una piccola compatta, che per anni divenne il prolungamento del suo occhio, poi finalmente il ritorno alla reflex digitale. Nel 2010 l’incontro con il Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga, lo ha portato a mettere la sua passione al servizio dell’arte e dell’archeologia,arrivando a vedere pubblicate due sue fotografie all’interno di una guida archeologica scritta dalla Dott.ssa Marisa De’ Spagnolis, già direttrice del Museo di Sperlonga. Nel 2012, la passione per lo sport e la musica lo hanno portato ad incrociare il proprio destino, con quello di Atina Jazz e nello stesso anno a diventare uno dei fotografi ufficiali della squadra di Rugby di Terracina, seguendo la squadra sino in Ungheria, per un reportage. Non dimentica, comunque, l’aspetto artistico della fotografia, partecipando a diverse esposizioni e meeting, diventando un apprezzato fotografo, e partner di tutte le iniziative e gli eventi dell’associazione Lynart di Lyna Lombardi

Tematiche

Arte - cultura - reportage - sport

Tecniche

Fotografia analogica
Fotografia digitale
Fotoritocco

Valutazione artistica

Enrico Duratorre è nato a Formia nel 1971 e vive e lavora a Gaeta La produzione di Duratorre tende ad una rappresentazione a sfondo lirico sociale, d’impatto, volutamente istintiva, ma nello stesso tempo composta. Il desiderio di una libertà di manifestare e di evadere con appassionata energia di quegli schemi prestabiliti. E’ il desiderio di vivere personalmente l’evoluzione della società, la voglia di essere e non di apparire e lo sdegno dell’indifferenza a materializzarsi, così le sue foto diventano segno e mezzo di un’ideologia che necessità di genuinità e verità. L’istantaneità lascia spazio al desiderio di trovare e/o ritrovare la coscienza dell’io individuale, di appropriarsi, senza narcisismi, con una malinconica esplicita del proprio io.

MAURIZIO MONACO

Enrico Duratorre è un fotografo che cerca di fissare con l’obiettivo immagini introspettive di personaggi e/o di oggetti colti nel loro intimo divenire; tutte pervase di solitudine, vivono in un grande silenzio dove lo spazio permeato dall'animo umano si congiunge con il momento <fissato> nel tempo.
Ogni visione sembra cogliere la fragilità del momento, rivelando il soffio invisibile della vita interiore dei personaggi che, al di là dei loro gesti, vivono intensamente proprie realtà alla ricerca, forse, di verità nascoste che possono essere intuite, ma mai catturate. A ben vedere, nei lavori di Duratorre si colgono elementi scaturiti da un analisi dell'io inconscio di ogni soggetto, visto non avulso dalla società ma ben inserito in essa.
Il suo racconto procede in piena libertà, non contaminato da schemi precostituiti, che ne altererebbero la genuinità, e la vivacità di fondo, presentato con profondità acuta ed intensità ricca di frammenti istintivi, che concorrono a definire lo stesso mosaico dell'esistenza.
È la rappresentazione del mondo personale, appassionatamente fermato in Immagini che si caratterizzano per il loro notevole impatto visivo e che impressionano per la semplicità e per la sottile emotività. Sono immagini ricche di discrete eleganze, intime, profondamente armoniose e traspiranti la costante bellezza interiore dell'individuo.
Ogni contorno, ogni sfondo si ammorbidisce in un soffuso gioco di luci ed ombre, che riescono a sottolineare la bellezza dell'atmosfera ma anche la vulnerabilità della condizione umana soggetta all'inesorabile trascorrere del tempo, sempre ricca di dubbi e di sogni, in scatti caratterizzati da una estetica unica e sottile allo stesso tempo.

CARLO ROBERTO SCIASCIA

Bibliografia

Partecipazione al concorso fotografico sulle bellezze di Gaeta organizzato dal LIONS Club Gaeta nell’estate del 1986

Presidente del Circolo Fotografico GRANDANGOLO – Gaeta da febbraio 2011 a luglio 2013

Partecipazione concorso fotografico ”Gaeta - SNAP” organizzato da GAETA DINAMICA

Partecipazione all’esposizione artistica Mostra di Pasqua al Museo Diocesano di Gaeta “UNICUIQUE CRUCIS” organizzato da Associazione Lynart di Lyna Lombardi – 22 marzo - 15 aprile 2012

Allestimento e partecipazione alla Mostra Fotografica al Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga “IN RICORDO DELLA PASSIONE” organizzato da Direzione del Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga – 31 marzo - 22 aprile 2012

Allestimento e partecipazione alla mostra fotografica personale: Picinisco – Passeggiando per il borgo” Picinisco – Chiesa di san Rocco 4 - 10 agosto 2012

Partecipazione a III° trofeo “Sebastiano Conca” di Lyna Lombardi Premio Cultura “Il Follaro” - Gaeta

Allestimento e partecipazione alla Mostra Fotografica al Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga “L’OCCHIO FOTOGRAFICO SUI MITI OMERICI” organizzato da Direzione del Museo Archeologico Nazionale di Sperlonga – 6 ottobre - 8 novembre 2012

Partecipazione all’esposizione artistica Nastalyn’art al Club Nautico di Gaeta organizzato da Associazione Lynart di Lyna Lombardi 23 dicembre 2012 - 6 gennaio 2013
Partecipazione all’esposizione artistica “Yacht Art Med Festival” organizzato da Associazione Lynart di Lyna Lombardi 20 - 28 aprile 2013

Direzione di diversi set fotografici di eventi organizzati dall’associazione Lyn’art di Lyna Lombardi aprile - maggio 2013

Partecipazione alla mostra fotografica alla Reggia di Caserta, “OMERICI GIOCHI DI LUCE” curata da Lyna Lombardi, 19 maggio – 2 giugno 2013

Attestati / Premi

Partecipazione al concorso fotografico sulle bellezze di Gaeta organizzato dal LIONS Club Gaeta nell’estate del 1986
Primo premio sezione speciale
Terzo premio sezione bianco e nero

Partecipazione concorso fotografico ”Gaeta - SNAP” organizzato da GAETA DINAMICA
Terzo premio categoria fotoritocco

Partecipazione a III° trofeo “Sebastiano Conca” di Lyna Lombardi
Premio Cultura “Il Follaro” - Gaeta