Biografia

Olena Khudoley e la magia dell’Art Fantasy

Grande abilità tecnico-formale, raffinata eleganza del tratto ed estrema gradevolezza cromatica, oltre a una serena e delicata vena poetica. Sono le caratteristiche peculiari di un’artista giovane ma già affermata e avviata, a passo di carica, sulla via del successo nel campo della pittura.
Stiamo parlando di Olena Khudoley, originaria di Sumy in Ucraina, dove è nata il 30 aprile 1977 da una famiglia di artisti, una pittrice che ha saputo amalgamare nel modo migliore una forte predisposizione all’arte e alla bellezza, riscoperta soprattutto da quando aveva 12 anni, con uno studio serio e puntiglioso, perfezionatosi prima in una scuola d’arte in Ucraina, frequentata per quattro anni, e poi dal 2009 presso la scuola di disegno e pittura “Bottega dell’Arte” di Castello Brianza (Lecco), diretta dal maestro di fama internazionale Gerry Scaccabarozzi.
Importanti per Olena Khudoley anche le numerose rassegne di pittura italiane e internazionali a cui ha partecipato in questi ultimi anni e con cui ha aumentato e arricchito il suo bagaglio artistico-culturale e la sua esperienza comunicativa, da Almè, a Calusco d’Adda (Bergamo) e a Milano in gallerie d’arte, a Paestum in Campania (Salerno), da Castello Brianza a Sirtori, da Missaglia a Monticello Brianza, e alla fiera d’arte di Forli, a Porto Viro (Rovigo), tutte località in provincia di Lecco, per quanto riguarda l’Italia, fino alle esposizioni francesi a Roquebrune-sur-Argens in Costa Azzurra e recentemente a Linas, alla periferia di Parigi, in Laboratorio sperimentale arti visive a Milano, in Biblioteca Caversazzi a Bergamo ,come pure importanti sono le sue presenze, con ottimi risultati, a concorsi di prestigio, come il “Premio Agazzi” di Mapello, in provincia di Bergamo, e a Cisano sul Neva “Fiordimiss” ,e il “Most Popular” sul web, oltre a citazioni e articoli su siti internet e giornali come L'Eco di Bergamo, Punto Stampa, Casate Online, Tuttarteonline, Canale 11,Canale Italia e TG Events.

Critico d’arte
Prof. Silvano Valentini


Formazione artistica

2009

1. esposizione d’arte ad Almè, 27 giugno 2009,
2.Mostra collettiva “La Bottega dell’Arte 2009” a Bevera di Castello di brianza (Lecco)
3.colletiva a Calusco d’Adda (Bergamo) in sala comunale 3 luglio 2009,
4 “Premio Agazzi” di Mapello
5 collettiva “Couleurs et Fantaisies” a Roquebrune sur Argens (Francia)
6 Mostra 21 novembre 2009, collettiva Blufrida Fashion Mostra collettiva con artisti della Bottega dell’Arte” presso Blufrida Fashion, Sirtori

2010

1 LABORATORIO SPERIMENTALE ARTI VISIVE in gallerie d’arte Via Plinio 46, a (Milano)
2 16 luglio 2010 Mostra collettiva “Shunt Arti – Cultura nel Mediterraneo” Paestum (Salerno)
3 21 maggio 2010, mostra a Calusco d’Adda Mostra collettiva con l’associazione La Bottega dell’Arte a Calusco d’Adda (Bergamo )
4. concorso di pittura “Aspettiamo Fiordimiss” 5 selezionata per la finale
5 4 dicembre a finalissima “Fiordimiss” in Liguria
6. 02 ottobre 2010 Albavilla (Como) la mostra collettiva presso la sala civica

2011

1 18 giugno 2011, mostra a Bevera
2 Mostra collettiva con l’associazione La Bottega dell’arte presso Bevera di Castello di Brianza (Lecco)
3 Premo Arcobaleno 2011 3 settembre a Porto Viro (Rovigo) con La “Bottega dell’Arte esposizione permanente in museo comunale
4 premio internazionale di arte visiva Orbassano (Torino) segnialata
5 concorso internazionale Most Popular” sul web 2 classificata
6 la mostra personale dal 22-30 ottobre con patrocino del comune in sala riunioni del centro culturale “MELODIE DELLA VITA” a Dalmine (Bergamo)
7 IX Edizione FORLI' FIERA25-26-27 Marzo 2011
8 13 luglio 2011, Premio Arcobaleno
9 Mostra collettiva “Prix International d’art et de Culture L’Arc-En-Ciel” a Linas

2012

1.a “Rassegna Internazionale d’Arte Esspresiva, in provincia di Lecco,

2. 30 giugno 2012, Aspettando Fior di Miss Partecipazione al concorso di pittura “Aspettando Fior di Miss”, a Cisano Sul Neva (Savona) selezionata per finale
3 1 dicembre 2012, Fior di Miss Esposizione di quadri durante il concorso “Fior di Miss” a Cisano Sul Neva (Savona)
4. la mostra personale Domenica 3 Giugno a Bergamo in biblioteca Caversazzi via T. Tasso 4 Organizzazione a cura dell’Associazione Amici delle Mura di Bergamo
5 Grande arte a Villa Filippini di Besana mostra collettiva di alto livello dal 28 aprile al 1° maggio

2013

1 Biennalle internazioneale di Arte Sacra a (Linas)

2 Carrousel del Louvre all’importante Exposition International d’Art Contemporain dal 25 al 27 ottobre (Parigi)

3 concorso “Fiordimiss” a Cisano sul Neva (Savona) 2 classificata
4 mostra personale “l’essenza Femminile” in sala civica di Almè a cura dell associazione Culturalmente in piazza Lemine 8-9 marzo
5 dicimbre mostra collettiva con "la bottega dell Arte " a Missaglia (lecco)
6 1° concorso nazionale di pittura “I Bambini di Antonio” 3 premio Altofonte (PA)

2014

1 Festival Les Papillon a Carpentras,
2 Biennalle internazioneale di Arte Sacra a (Linas)
3 3 ° concorso “Arte donna” Alassio donna
4 3° concorso di pittura estemporanea
“bregnanoincornice”
5 1° Biennale della Crativita in Italia 12-17 Ferbaio a Verona a cura di Ministero per i beni e le attivita culturale


2015

1 30 maggio 2015, 100 artisti per EXPO
2 Dal 30 maggio al 7 giugno presso la sala civica Giovanni XXIII – Sotto il Monte (Bergamo)
3 12 ottobre 1 °concorso in estemporanea di pittura
"DEGUSTAZIONE D'ARTE: cibo, viaggio, conoscenza"
UNPLI Fiera di Bergamo " 3 premio
4 5°  dicembre mostra collettiva con "la bottega dell Arte " a Missaglia (lecco)


2016

1 la mostra personale “TRA REALTA E FANASIA” ad Alserio in sala comunale (Como)
2 la mostra colletiva in Monastero di Misericordia di Missaglia (lecco)
3 église Saint-Merry
Consegna dell’opera “X Stazione” alla chiesa di Saint-Merry a Linas (Parigi) ed esposizione permanente
4 concorso estemporania Lendinara opera rimasta  permanente in museo comunale
5 .11 settembre 2016 ,2 edizione della manifestazione "UN FIUME D'ARTE" Ponte San Pietro
6 17 settembre 2016, organizazione della Mostra collettiva italo-russsa
Mostra collettiva con gli artisti de La Bottega dell’Arte & Centro Programmi Umanitari di San Pietroburgo in villa Filippini a Besana Brianza (fino al 25 settembre)
7






oltre a citazioni e articoli su siti internet e giornali come:

L'Eco di Bergamo, Il Punto Stampa, CasateOnline, Bergamonews, Tuttarteonline, Giornale di Erba ,La Provincia, Mister X, Lecconotizie, Dal comune al Cittadino, Resegoneonline, Bergamo7, Corriere di Lecco, Leccoprovincia, Giornale di Merate,
Il resto del Carlino( Rovigo), Erbanotizie, OkAtre (Milano)

TV : Canale 11, Canale Italia e TG Events



Tematiche

fantasy,iperrealismo,surealismo , impresionismo ,nature morte,ritratti,paesaggi....

Tecniche

olio su tela ,spatola ,pennello

Valutazione artistica

Tony: Ogni tua opera è una soave poesia che ci proietta in un mondo surreale ed incantato.

Vi si avverte l'eco di una musicalità lontana, il battito sommesso delle ali di candidi uccelli,

il fruscio del vento, che sembra accarezzare le onde e cullarle nel tenero abbraccio di un tramonto, mentre le morbide figure, inondate di luce e di calore si immergono in un'atmosfera di pace e serenità quasi palpabili.

Grazie per le dolci e meravigliose emozioni che riesci a trasmettermi.

__________________________________________________

FRANCO TRAVI: “Per quanto riguarda l’opera di Olena Khudoley, la dividerei per segmenti. Per me, è importante sul piano concettuale la voglia di esprimere questo simbolismo-surrealismo. Poi c’è la volontà di uscire da quello schema molto classico, che richiede un’esasperante volontà. Però dove trovo che la pittura sia più compiuta, sono quei quattro o forse cinque dipinti che mi piacciono di più e che rappresentano le composizioni e le nature morte, che sono di un gusto e di un’eccellenza, proprio! E’ una pittura che non lascia niente al caso. Vista poi la giovane età dell’artista, è chiaro ed evidente che i margini di miglioramento sono assolutamente scontati e per questo mi complimento con lei, perché di questi tempi è molto facile, quando c’è una difficoltà, uscire dai canoni. Le sue opere sono di carattere psicologico e simbolico, ma sono realizzate con una figurazione che richiede molta serietà e quindi è il complimento più bello che posso fare! Per quanto riguarda la scultura, per me è imbarazzante parlare, perché so che ha già un maestro e che lei fa parte di una scuola d’arte, anche se di pittura e non di scultura. Comunque ben venga”.

__________________________________________________



Carla Colombo: Avevo già notato la bravura di Olena che tanto si prodigava nel mostrare le sue innumerevoli opere nell'web, ma devo constatare che dopo la frequentazione della scuola, in Olena è esplosa ancora di più la sua bravura in capacità tecnica, ma soprattutto nel saper estrapolare coi colori ciò che la sua anima in quel momento le suggerisce.

Di chiara tendenza iperrealista, unita a surrealismo e se vogliamo onirico, seppur sempre figurativa (vedi gli stupendi ritratti di questo ultimo periodo) Olena ci propone opere fantasiose dove la figura umana viene raccontata in un mondo quasi incantato, accompagnata sempre da una natura meravigliosa che sembra staccarsi dalle brutture di questo mondo, di questa nostra società.

Il suo è sempre un messaggio positivo colmo di pathos, un mondo colmo di bellezza raccolto nei suoi lavori dove la figura umana esce e viene raccolta nella catarsi dell’amore, in un mondo di favola.
E cosa non dire delle sue nature morte, così precise, così dettagliate, ricche di sfumature e di luce? Dettagli impressi con meticolosità e capacità non comune, nelle quali riesce a cogliere la luce nei tratti delicati e mai scontati.

Olena manifesta con la pittura tutto il suo mondo d ‘amore di nipote e figlia d’arte (Lei si paragona molto alla nonna materna) e ci viene spontaneo domandarci di quale carezza farà vivere la sua futura opera? Facile rispondere perché la sua passione la renderà pronta ad affrontare la sua parte di “mare” infinito, nuvole vacanti in cieli senza fine, battiti di cuore fino a che si avrà il coraggio di respirare la felicità.
Tutto rasenta la perfezione: i volti, le mani, i suoi corpi come se una mano magica riuscisse, non solo a dipingere, ma anche a dar vita, a dar musicalità alla rappresentazione. Non possiamo che restarne colpiti!

Le sue opere hanno il calore della passione, la melodia della musica, l’armonia della poesia e non hanno mai la stanchezza del vivere, ma è giusto che sia così, perché Olena è artista sorridente alla vita, serena al giorno e solare sempre.
Scontato quindi restare incantati, quasi contagiati, dalla musicalità che trasmettono i suoi colori e le sue immagini raccontate su un libro a colori di sogni sempre belli.
Sembra che il pennello sulla tela sia appoggiato senza voler quasi disturbare l’intimo che si sta creando tra il suo animo e la tela ancora bianca, inerte, ma che presto diventa palpabile e quindi concreta ai suoi voleri.

Olena da brava e giovane artista non si fermerà certamente a questo suo dipingere, e, come disse qualcuno, dietro l’angolo non si sa cosa ci aspetta, ma certamente per Olena ci sarà ancora tantissimo da proporci, da raccontarci e soprattutto da raccontarsi in questa sua magnificenza espressiva.
Noi saremo fra i suoi spettatori e la osserveremo nel Suo lungo lungo percorso artistico.





Ambra: Davvero eclettica questa artista. Passa da una visione/rappresentazione ironica (al lume di candela) ad una erotica (flamenco ed altri) per finire all'espressione di un forte senso religioso (Regina della pace e altri). E mi è chiaro quanto dice Carla a proposito di Olena, che affianca ad una ispirazione poliedrica una tecnica sempre più raffinata.

__________________________________________________



"Al lume di candela"..è splendido...
"Spiegami come il lume della notte, come il delirio della fantasia. Spiegami come la donna e come il mimo, come pagliaccio che non ha nessuno. Spiegami perché ho rotta la sottana: uno strappo che è largo come il cuore". Alda Merini


__________________________________________________





Acc.Aldo Albani :Un sublime iperrealismo,attento all'antico richiamo iconografico della forma,esorcizza lìattimo irripetibile dell'istante esistenziale. Suscita alla bellezza estetica.

Critico D'Arte
Acc.Aldo Albani


_________________________________________________



Romeo: Ho molto meditato prima di esprimere alcuni ,miei concetti su queste opere di una artista che ha la pittura nelle vene e in ogni fibra del suo essere. La sua origine etnica trasuda nelle sue opere fatte di tradizione slava ,di una forte componente religiosa che sfocia in un misticismo ascetico ma soprattutto di una influenza di chiare origini orientali che avvolgono la concettualità delle sue creazioni..La sua espressività e’ il frutto di una riflessione surrealista che non lega però la sua pittura ad un concetto ma la amplifica nei toni a volte classici a volte figurativi. Ce’ comunque una bella pittura che si apre con tocchi trasparenti in cui le singole molecole dei pigmenti trovano una collocazione idonea al pensiero e il tutto risalta nella definizione aerea di alcune opere in cui il soggetto e’ quasi “fotografato” e poi inserito nel contesto come se le due cose si fondessero in una sola espressione artistica.. L’uso di alcuni simboli completano la coreografia e l’insieme acquista le caratteristiche della leggerezza cromatica,della volatilità del colore che appare cosi diafano da essere trasparente,cristallino,non figurativo ma come sovradimensionato e quasi non attinente. In molti quadri e’ apprezzabile lo studio anatomico delle figure frutto certamente di uno studio analitico delle forme che però non appesantiscono l ‘opera anzi la concretizzano in composizioni di una armonia tenera e ricamata con sentimento e passione artistica. Passione,sentimento,comunicatività sono le componenti essenziali della sua pittura che ricorrono con una costanza non dettata da un metodo ma dalla sua concezione del’arte che e’ scoperta del bello in tutte le sue espressioni. Cosi alcune opere hanno l’armonia delle cose poetiche ,al lume di candela e verso sera quando tutto tace e l’anima trova il tempo della contemplazione. E questo e’ un altro aspetto dell’artista che dipinge ma contempla il disegno quasi che la pittura non sia il momento finale dell’idea ma il suo principio. Quasi un tentativo di far rinascere quello che ha sentito nel suo cuore in forme e colori nuovi. La tecnica e’ semplicemente superba,frutto certo di scuola ma soprattutto innata che ha trovato nella didattica il modo migliore per esprimersi . Pittura certamente concettuale,sentimentale e ricca delle tradizioni della sua terra che rivivono nella sua mente attraverso la lucentezza degli occhi di sua madre che brillano sulla tela come due stelle in una notte di settembre in Ucraina quando il cielo più vicino e gli astri si depositano nelle mani di questa artista che li trasporta sulla tela per farceli godere nella lucentezza dei suoi colori e nel sentimento vero che li anima.

novembre 2012,Romeo

__________________________________________________

Bibliografia




Olena Khudoley and the magic of the Art Fantasy

Great technical-formal ability, refined elegance of the line and extreme chromatic pleasantness, besides a serene and delicate poetic vein: these are the peculiar characteristics of a young artist, already affirmed, on the road to success in the field of painting.
We are talking about Olena Khudoley, native of Sumy in Ukraine, where she was born on April 30th, 1977 from a family of artists: her grandmother a valid portraitist, her grandfather an artist of works in wood, her father a musician and her mother a photographer. The artist, who lives in Almé (province of Bergamo) since 2000, was able to amalgamate, in the best way, a strong predisposition to the art and the beauty and rediscovered, above all, since she was 12 years old by a serious and meticulous study improved in a school of art in Ukraine (attended for four years) and, then, from 2009 in the school of drawing and painting "Bottega dell'Arte " in Missaglia (Lecco), directed by the internationally renowned Gerry Scaccabarozzi.

Even the Italian and international numerous exhibitions of painting were important for Olena Khudoley, to which she participated in these last years and that increased and enriched her artistic and cultural baggage and her communicative experience, that is: from Almé to Calusco d'Adda (Bergamo) and in the art galleries in Milan, at Paestum in Campania (Salerno), from Castello Brianza to Sirtori, from Missaglia to Monticello Brianza and to the art fair in Forlì, to Porto Viro (Rovigo), to Bergamo in the library “Caversazzi”, at Dalmine and Orbassano (Turin) at the "Rassegna Internazionale d’Arte Espressiva”; all these localities in the province of Lecco, as regards Italy, but even the French exhibitions in Roquebrune-sur-Argens in Côte d'Azur, at Linas (in the outskirts of Paris) and none other than the important “Exposition International d’Art Contemporain” at the Carrousel du Louvre from October 25 till October 27, 2013. As well as important are for her the appearances, with excellent results, during prestigious competitions such as "Premio Agazzi " at Mapello (province of Bergamo) and " Fiordimiss" at Cisano sul Neva, and the "Most Popular" on the web, as well as quotes and articles on websites and newspapers such as L'Eco di Bergamo, Il Punto Stampa, Casateonline, Bergamonews, Tuttarteonline, Channel 11, Channel Italia and TG Events.

Olena Khudoley realizes, with the oil technique, enchanting landscapes and original still lifes, intense and catchy at the same time, but she expresses her strong and overflowing personality and her uncommon temperament, both on a human and artistic level, particularly in the representation of the human figure, realizing hyper-realistic details and typical dreamlike suggestions of the best surrealism, especially in a singular fantasy vision of reality, both inner and outer, full of symbolic meanings.

Of note, among the many works worthy of mention in recent times, "The thinker" in monochrome blue and "The Temple of Neptune", both classical in form and modern for the chromatism, the sensual "Imagination", the heartfelt and demanding "Motherhood" and "The drop of life", all works realized in 2010; then again “The swan lake", of great sweetness and authentic brilliance, "The salvation of the Earth", with a full-bodied God - the Creator of the Universe - in monochrome blue, and a blessing "Jesus” of highest making and magnetic gaze, accompanied by two intriguing and delightful angels; these works have been realized in 2011.
The artist, view also the young age, has still margins to further increase the quality of her work; however she has already reached so far results of absolute value and purposes of great prestige.


Prof. Silvano Valentini
Art Critic







Attestati / Premi

numerose rassegne di pittura italiane e internazionali a cui ha partecipato in questi ultimi anni e con cui ha aumentato e arricchito il suo bagaglio artistico-culturale e la sua esperienza comunicativa, da Almè, a Calusco d’Adda (Bergamo) e a Milano in gallerie d’arte, a Paestum in Campania (Salerno), da Castello Brianza a Sirtori, da Missaglia a Monticello Brianza, e alla fiera d’arte di Forli, a Porto Viro (Rovigo), tutte località in provincia di Lecco, per quanto riguarda l’Italia, fino alle esposizioni francesi a Roquebrune-sur-Argens in Costa Azzurra e recentemente a Linas, alla periferia di Parigi, in Laboratorio sperimentale arti visive a Milano, in Biblioteca Caversazzi a Bergamo ,come pure importanti sono le sue presenze, con ottimi risultati, a concorsi di prestigio, come il “Premio Agazzi” di Mapello, in provincia di Bergamo, e a Cisano sul Neva “Fiordimiss” ,e il “Most Popular” sul web, oltre a citazioni e articoli su siti internet e giornali come L'Eco di Bergamo, Punto Stampa, Casate Online, Tuttarteonline, Canale 11,Canale Italia e TG Events.