Biografia

Bibliografia

Paolo Polidori, è nato il 30 Giugno 1969 a Città di Castello in Italia, dove vive e crea le sue opere.
Nel 2007, ha lasciato la sua attività lavorativa, per dedicarsi completamente all’arte.
In quello stesso periodo, avendo fino a quel momento prodotto dipinti figurativi, decise di intraprendere un nuovo cammino, fino ad arrivare a quello che oggi è la sua produzione, che spazia dai quadri, alle sculture, alle installazioni.
Incominciò a plasmare la materia, cercando materiali nuovi e inusuali, con tecniche innovative, scoperte e inventate da lui giorno per giorno, ma che gli sembrava di conoscere da sempre.
Non più pennelli, non più tele, non più paesaggi o soggetti ben definiti, ma opere astratte, che prendono vita da sole, con l’aiuto delle sue mani.
Con il fuoco, compie una svolta significativa nel suo percorso artistico, esso infatti è uno degli strumenti utilizzati per creare le sue opere, con il suo calore plasma la materia, fino a renderla della forma e della consistenza da lui voluta e il risultato finale è di forte impatto emotivo e visivo.
Il suo intento, è dare tridimensionalità al pensiero, renderlo vivo e reale, fruibile a tutti coloro che vorranno esserne partecipi.
L’arte è una forma espressiva alla portata di tutti, ma egli crede, che il disagio e la sofferenza intellettuale, provochi un input in più alla realizzazione di opere, che poi fanno la differenza tra un artista e l’altro.
Le sue opere sono presenti in diverse collezioni private, in Italia e all’estero ed ha partecipato e partecipa a mostre personali e collettive, nazionali e internazionali.