Biografia

Maria Puggioni è nata ad Osilo (SS) , da parecchi anni risiede in Pizzighettone (Cr)L'artista ha esposto in numerose città italiane Della sua produzione si è occupata la stampa specializzata, è presente in vari cataloghi d'arte. Partecipa, ottenendo positivi riscontri, a premi e concorsi.
In Maria coesistono due “anime” espressive, se così possiamo chiamarle. La prima specie in certi passaggi cromati permeati da un’atmosfera luministica di schietta intonazione plastica, deriva dal forte legame che giustamente la legano alla Sardegna.La seconda, estremamente legata alla precedente, in cui si osservano toni e accenti propri degli scorci padani, nasce dalla sua lunga permanenza nel Cremonese - tanto che l’artista può essere definita “pizzighettonese” d’adozione - in cui la sua tavolozza si è ulteriormente arricchita ed ampliata
Di queste componenti ideative l’elemento comune è la notevole matericità del colore, denso e pastoso, che bene si accorda con una poesia narrativa nella quale risuona una passione, fortissima, per il comporre e il cercare un ideale colloquio con l'osservatore. Puggioni sembra proprio aspirare a questo: a creare una vicinanza con chi guarda le sue tele, attraverso il registro, vero e autentico, della poesia espressiva, della narrazione che, dietro l'immediatezza - la pittura di Maria è estremamente piacevole anche per la chiarezza rappresentativa - nasconde significati e significanti da scoprire. Non si tratta però di messaggi criptici, lontani. Si tratta, al contrario, di messaggi umanissimi, che rimandano a discorsi "sulla" e "nella" natura, motivo conduttore di tutta la poetica creativa della Puggioni. E proprio da questo amore nascono quadri intensi, in cui l'artista coglie il dato reale per farlo proprio, per riprodurlo "filtrato" dalla sua ispirazione, dalla sua particolare sensibilità. Per queste ' ragioni i pezzi di Maria ci consentono di calarci al sole caldo della Sardegna in riva a un mare azzurrissimo, puro, cristallino, in cui un silenzio quasi irreale sembra indurre alla meditazione. Così pure le marine, talvolta caratterizzata dalla presenza di barche alla fonda o al largo, generano la medesima, intensa emozione. Ci portano in una dimensione narrativa senza tempo, dove si abbandona la mera descrizione casuale a favore di una concertazione luministica che aumenta, progressivamente, l'intensità lirica.
Di pari valore espressivo, ed egualmente permeati dalla profondità del pensiero artistico di Maria, sono gli scenari lombardi. Si osserva un attento uso dei verdi e delle tinte squillanti, grazie alle quali la pittrice coglie, con convincente indole, l'alternarsi delle stagioni, il mutare del tempo, attraverso una articolazione "scenica" veramente originale e degna di nota.
Simone Fappanni (critico d’arte)

Formazione artistica

Maria è nata ad Osilo SS, da parecchi anni risiede a Pizzighettone CR

l'uso del colore fanno di Maria un’artista molto apprezzata, imponendosi come in virtù delle proprie qualità istintive.

La sua tecnica permette di interpretare in chiave cromatica i segreti della natura, traducendoli sulla tela con la pastosità tipica della sua pennellata e con il sentimento profondo che anima l'artista.

Immune da preconcetti formali, culturali, letterali ma sedotta dallo spettacolo della natura, ritrae liberamente e con grande sensibilità ciò che incontra, generando entusiasmo creativo.

Ogni pennellata attinta dalla sua tavolozza si rivela ricca e corposa, colmando la tela di luce e poesia.


Scenari, scorci, marine e tanti altri soggetti sono presentati con notevole vigore espressivo.

Partecipa alla vita artistica in varie città italiane con mostre e rassegne d’arte ottenendo ampi consensi di critica e pubblico. I suoi quadri si trovano in collezioni pubbliche e private.

Tematiche

Paesaggista figurativo

Tecniche

tecnica mista su tela

Valutazione artistica

500-3500

Bibliografia

Hanno parlato di lei i critici d’arte:

SIMONE FAPPANNI
ELENA GAVAZZI
M.MALI
GABRIELE TUROLA

Hanno scritto di lei su vari quotidiani e riviste specializzate, tra cui:

L'annuario:
IL QUADRATO
L'ARTE IN VALCAMONICA
ARTISTI ITALIANI CONTEMPORANEI 2004-05
Catalogo
BIENNALA DI FERRARA
CREMONA 2000
TERRA-ACQUA-FIORI
LUCI E COLORI DELLA NATURA
L'INCANTO DEL PAESAGGIO
AERAS ASSOLIADAS
LA NATURA MORTA IN ITALIA DAL CINQUECENTO AD OGGI (Elementi per un compendio)
NEL SENTIERO D'ARTEMISIA - L'Arte e la creatività delle donne "
Quotidiani:
LA PROVINCIA, LA LIBERTA, GIORNALE DI BRESCIA, LA CRONACA di Cremona, PERIODICO ARTE OGGI, FERRARA GIORNO E NOTTE, UNIONE SARDA, LA NUOVA SARDEGNA, DIPENDE giornale del Garda, IL LODIGIANO, LA CRONACA di Piacenza, LA LIBERTA', PRIMA PAGINA,DE PIU' (rivista)

Attestati / Premi

3° premio “Concorso Nazionale Cremona 2003 “
Attestato di merito “Donna nell'arte 2006” Asola Mn
2° premio "Concorso Nazionale Cremona 2004 "
Attestato di merito Piacenza 2003 "Alla scoperta di talenti Sardi"
Attestato di merito "Artisti a rivanazzano 2003"
Premio speciale della giuria “Concorso Nazionale Cremona 2002 “
Attestato di merito Torino “La telaccia d'oro 2002”
Diploma d'onore “Concorso Nazionale Colori d'italia” Sassari 2002
Trofeo Italart “Concorso Nazionale comune di Sospiro 2002”