Biografia

Curriculum " e presentazione :Gianni Deserri, John per gli amici, nasce il 13 Luglio 1948 a Ferrara. All'età di 14 anni si trasferisce a Bologna dove frequenta il " Liceo Artistico Statale " conseguendo il diploma di maturità artistica. Prosegue gli studi iscrivendosi all' Accademia di Belle Arti, nella sezione di Scultura.All'età di 24 anni diventa prima assistente e poi professore al Liceo Artistico ove è stato studente, trasferendosi successivamente all'istituto Statale d'Arte per oltre trent'anni. Attualmente è responsabile del laboratorio di scultura nell' associazione artistica ferrarese " Club Amici dell'Arte ".Fin da quando era ragazzo ha partecipato a numerose esposizioni collettive e personali, vinto premi a livello locale e nazionale. Le sue opere di scultura, pittura, grafica, sono collocate in strutture pubbliche e private.La carriera di Gianni Deserri è fondamentalmente dominata dalla figura umana, che è il centro assoluto dell'universo creativo ideato nel corso degli anni. L'esperienza sempre maggiore dello studente prima, del professore e professionista poi, gli hanno permesso di affrontare un personalissimo progetto artistico, modellando l'arte del "reale" ( figurativa e legata alla fedele riproduzione dell'umano e della natura ), verso un più marcato simbolismo.I concetti cui si lega sono il Movimento, la Sintesi e un Espressionismo più o meno velato che caratterizzano fortemente ogni sua opera, un'arte dove prevale la stilizzazione di alcuni aspetti della realtà al fine di individuarne i sentimenti e i valori emozionali ed espressivi. Dopo i primi anni di carriera condizionati dalla fedele riproduzione dei soggetti, la sua attenzione si concentra soprattuto sul movimento, che non è mai scomposto, ma schematizzato, limitato, imprigionato o lasciato totalmente libero di scorrere sulle figure.Il mondo interiore dell'essere umano, il mondo cosciente e in parte anche l'esplorazione dell'inconscio sono plasmati senza trasformarsi mai in qualcosa di statico, ma sempre ricco di movimento, di forza interpretativa e cromatica. un modo di fare arte che sa essere figurativo, ma al contempo fortemente espressivo e attuale.

Formazione artistica

"Curriculum" Gianni Deserri, named “John” by closed friends, was born on July the 13th 1948, in Ferrara. At 14 years he moved to Bologna where he attended the "Liceo Artistico Statale" achieving the high-school diploma of “maturità artistica”. He continued his studies enrolling 'Academy of Fine Arts, in section of “Sculpture and Plastic Arts”. At 24 becomes first Assistant and then Professor at Liceo Artistico where was a student, moving later at the State Art Institute for over thirty years. He is currently responsible for the laboratory of sculpture for artistic association "Club Amici dell’Arte" of Ferrara, Italy. Ever since he was a boy had participated in numerous exhibitions collective and personal, won prizes at local and national levels. His works of sculpture, painting, graphics, are placed in public and private structures. The career of Gianni Deserri is basically dominated by the human figure, which is the absolute core of his creativity, devised over the years. His artistic experience starting as a student and increasing as a professor and professional, have made it possible to deal with a highly personal artistic project, shaping the art of "real" (figurative and linked to faithful reproduction of human and nature), going through a more marked and personalized symbolism. The concepts that bind are the Movement, the “Synthesis” and a strong “Expressionism” that veils and characterizes every opera, in his art prevail stylisation of some aspects of reality in order to identify feelings, emotional and expressive values. After the first years of career conditioned by the faithful reproduction of subjects, his attention focuses mainly on the movement, which is never split, but schematized, limited, imprisoned or left completely free to roll on the figures. The inner world of human beings, the conscious world and, partially, also the exploration of unconscious, are shaped without ever turn into something static, but always full of movement, rich of strength and chromatic interpretation. A kind of art that knows how to be figurative, but at same time highly expressive and current: in two words, totally modern.
D. Prof. DARIO

Attestati / Premi

Ha esposto proprie opere:




- 2011 - " Comunicazione globale " rilievo in terracotta patinata e ferro collocata nell'atrio del British Institutes di Ferrara.

- 2011 - " Mostra del miniquadro e della miniscultura " galleria " Alba " - Ferrara.

- 2010 - 6^ edizione del premio nazionale scultura " Il percorso della memoria " - Comune di Massafiscaglia ( Ferrara ).

- 2010 - Collettiva 3 insegnanti del " Club Amici dell'Arte " galleria " Il Rivellino " - Ferrara.

- 2010 - Festeggiamento con esposizione 37° anno " Club Amici dell'Arte " ( 25 anni d'insegnamento nel laboratorio di Scultura ).

- 2009 - Collettiva 4 artisti galleria " Il RIVELLINO " - Ferrara.

- 2008 - Esposizione itinerante " S. Sebastiano tra sacro e profano " - Pinacoteca " G. Cattabriga " di Bondeno ( Ferrara ).

- 2005 - " TOPOI " luoghi della fotografia , della pittura , della scultura.... ( Chiostro di S. Paolo ) - Ferrara

- 2004 - Segnalazione concorso religioso " I misteri della luce ( Chiesa di S.Domenico - Bologna ).

- 2003 - Finalista " Premio Vittorio Sandoni " - Sndoni S.p.a. - Anzola Emilia ( Bologna ).

- 2002 - Esposizione sede " Banca Nazionale del Lavoro " di Ferrara per " Telethon "

- 2000 - Collettiva " International Art Academy " - Roma.

- 2000 - " Consorzio Bonifica " di Modena - realizzazione prototipo per esecuzione 150 pezzi in bronzo.

- 1999 - " I colori dello sport " trittico bassorilievo in terracotta petinata situato nell'ingresso del Poliambulatorio " Kynesis " del Barco ( Ferrara ).


- 1999 - " Il nudo nell'arte " galleria " Il Rivellino " - Ferrara.

- 1996 - " Il presepe Universale " posto presso Chiesa di S.Paolo - Ferrara, eseguito da miei allievi del laboratorio di Scultura del " Club Amici dell'Arte ".

- 1993 - " Domeniche Aperte " Artisti in Piazza con esibizione nel Centro Storico di Ferrara ( aprile , maggio , giugno ).

- 1991 - VI Concorso di pittura , scultura , architettura " Lascito Niccolini " , Palazzo Crema - Ferrara.

- 1989 - " Per Isabella " evocazioni rinascimentali di artisti mantovani e ferraresi ( settembre , ottobre ) mostra itinerante tra Mantova e Ferrara.

- 1987 - " Festival Club 1987 " collettiva di pittura , scultura e grafica ( Chiostrino di S.Romano - Ferrara ).

- 1977 - Commissione da " Ente Palio " di Ferrara , dei 4 pali per le rispettive gare del più antico"PALIO" d'Italia.

- 1974 - Esposizione artistica personale ( Bondeno - Ferrara )

1973 - Mostra personale di pittura , grafica e scultura nella galleria allestita all'Istituto " G.Leopardi " di Ferrara.

- 1972 - Mostra alla " Rotonda Club " del Lido delle Nazioni - Ferrara.

- 1970 - " A.V.I.S. " premio mostra concorso interegionale sulla "donazione del sangue" - Chiostro di S.Romano - Ferrara.

- 1969 - 1° Premio alla 22^ Mostra Nazionale d'Arte indetta dalla " Gazzetta per i Lavoratori " - Roma.

- 1968 - Segnalazione 4° Concorso Nazionale di Ceramica e Scultura " Francesca da Rimini " - Palazzina Roma - Rimini mare.

- 1968 - Premio 2^ Mostra di pittura " Larte nel tempo libero " indetta dall' E.N.A.L. - XI Concorso Nazionale - Roma.

- 1968 - 3° Premio ( disegno ) al 20° Concorso Nazionale d'Arte della " Gazzetta per i Lavoratori " - Roma.

-1966 - " Gazzetta per i Lavoratori " - 3° Premio di Scultura alla 19^ Mostra Nazionale d'Arte - Roma

-1966 - Arcidiocesi Bologna , Premio Cardinale " Lercaro " , esposizione lavori di allievi del Liceo Artistico - Bologna.

- 1966 - Esposizione alla Galleria " Bigoni " di Ferrara, di una collettiva di 4 allievi del Liceo Artistico di Bologna.

- 1959 - Menzione onorevole in Disegno alla trasmissione R.A.I. " Il Circolo dei Castori ", presentata da Febo Conti - ( anni 11 9 ).





Hanno scritto di lui :


Daniele Rubboli , Paolo Micalizzi , Carlo Santachiara , Rita Mazzini.