Biografia

Zafina Vasa,nasce a Scutari (Albania),
Fin dall’infanzia manifesta un inclinazione verso la pittura.
Nel 1988 finisce gli studi presso il liceo Artistico Prenge Jacova, Scutari (Albania).
Nel 1992 prosegue gli studi all’Università di Lecce, presso la facoltà di Lettere e Lingue straniere.
Giunta a Firenze, nel 1994-95 frequenta i corsi della Libera Accademia del nudo. Trova le sue principali fonti di ispirazione nella natura. Esegue con eccezionale bravura belle nature morte e luminosi paesaggi.
Ha tenuto alcune personali e partecipato ad importanti mostre collettive in Italia, ricevendo sempre dalla critica, numerosi e lusinghieri consensi.
Le sue opere si trovano in collezioni private in Italia e all’estero.





Una pittura densa e voluttuosa quella di
Zafina Vasa, dove il colore gioca il tutto per tutto con la sua capacità artistica, (cantando un coro) unisono, bello e convincente: i paesaggi, infatti, vibrano sensazioni presenti e remote e si realizzano attraverso una dimensione visiva della riflessione interiore tracciata in luminosi ed avvolgenti stacchi cromatici ed emozionale tensione colorico-creativa.
L’ ultima bolla si decompone
In iridescenze crude
E monotoni si sviluppano
Nel consumarsi
In un sfavillio
Senza posa


Giuseppina Scotti




Si puo’ affermare che uno dei sentieri percorsi da Zafina Vasa è quello dell’impegno civile, specie nella difesa della natura che, come hanno affermato alcuni critici, ha un ruolo centrale nello sguardo artistico sul mondo di questa pittrice. La sua arte e’ caratterizzata da una grande attenzione per la natura e la realtà che ci circonda, ed è sottolineata da una ricerca cromatica fatta di colori vivi e splendenti che esaltano i paesaggi e sa rappresentare in modo personalissimo le nature morte.
Un altro importante elemento implicito nelle opere di Zafina Vasa è l’idea del viaggio inteso come movimento reale verso città diverse e sempre nuove:Venezia, Firenze, Matera, ma anche come viaggio interiore sull’onda dei ricordi di luoghi visti e vissuti che l’artista fissa su tela con tinte spesse, quasi a rilievo che simboleggiano il profondo coinvolgimento della sua interiorità.
In questo continuo gioco di rimandi tra il mondo esterno e la sua interiorità, reale e fantastico si fondono tra loro segnando un confine molto labile fra luoghi e opere, realtà e sogno, tra luce e colori.
Zafina Vasa ha tenuto alcune mostre personali e ha partecipato ad importanti mostre collettive riscuotendo dalla critica numerosi e lusinghieri consensi. La tecnica pittorica dell’artista si esprime attraverso l’uso dell’acquerello, del carboncino e delle tele dipinte ad olio.
Lorella Rotondi










Formazione artistica



Mostre Personali

16-30 ottobre - 2012 personale on-line blog http://lavostraarte.blogspot.com di Carla Colombo


2 - 30 Agosto - 2011 Museo della Città - Lin Delija - Carlo Cesi Corso Roma 9 - Antrodoco (Ri)


25 -01 Settembre 2010
Palazzo del fiorino,Greve in Chianti Firenze

08 - 21 Marzo 2008
L'Ambasciata dell'Albania,via asmara,5 Roma

07 - 13 Dicembre 2007
Torretta Valadier-Ponte Milvio Roma

6 Giugno -3 Agosto 2007
Negli ambienti di "Casa Nova" Bologna

6 - 20 Aprile 2007
Associazione Culturale Centro Java – Firenze

24 Febbraio - 08 Marzo 2007
GADARTE Via S. Egidio, 27/r – Firenze

22 Febbraio - 06 Marzo 2006
Gruppo Donatello
Via degli Artisti, 2/r – Firenze

23 Luglio - 06 Agosto 2005
Saletta del Vicolo degli Ariani – Ravenna

6 - 30 Marzo 2005
Piazza della Libertà, 45 – Firenze

Mostre Collettive

23 maggio 2010
VIA MAZZINI,33- 56016 MONTECATINI (PT)

10 - Ottobre 2009 Premio Terna 02..

08 - 25 Aprile 2009 West Florece Hotel via Guinizelli,5
Campo Bisenzio-Firenze

03 - Novembre 2008 partecipa a Premio Terna 01..

24 - 30 Novembre 2007 Ambasciata dellaRepubblica dell' Albania-Roma

15 - 19 Maggio 2007 Palagio di Parte Guelfa – Firenze

2 - 9 Maggio 2007
"Percorsi" Villa Vogel – Firenze

18 - 25 Marzo 2007
1° Premio nazionale “La Pergola Arte” – Firenze

16 Dicembre - 03 Gennaio 2007
GAD ARTE Via S. Egidio, 27/r – Firenze

22 - 29 Ottobre 2006
“II Concorso Biennale Estemporanea” Impruneta (Fi)

20 - 22 Giugno 2006
Piazza Donatello – Firenze

20 - 27 Aprile 2006
“Settimana della Bellezza” Auditorium S.M. Addolorata – Grosseto

15 Settembre - 05 Ottobre 2005
“Firenze Galeri” Via Pisana, 85/r – Firenze

12 - 20 Maggio 2005
“Centro Giovani” Via Pietra piana – Firenze

Opere in permanenza
Ambasciata della republica Albanese via Asmara 5 Roma
"Ponte di Scutari"dal-2008
Cappella della Comunità “Emmanuel Arnesano” Lecce
Ritratto di Gesù – 1992-93

6 - 30 Marzo 2005
Piazza della Libertà,
45 – Firenze

Chiesa di S. Niccolò Scutari (Albania)
Dal 1990 sono esposte tre grandi opere di rappresentanza biblica provenienti dalla Chiesa della Madonna di Buon Consiglio di Scutari dove sono esposte dal 1989

Tematiche

Le mie tematiche sono principalmente,
quelle di tramonti (rafigurati sia prendendo ispirazione sul luogo che lasciando libera la fantasia), paessaggi,nature morte ecc...

Tecniche

Le tecniche che uso sono diverse,dipende in che luogo e che cosa mi può ispirare.
Uso i aquerelli,corboncino,olio su tela,olio su fibra,su tavola,technica mista,acrilico piu altri materiali che sto esperimentando.

Valutazione artistica

Pittura introspettiva che apre la sua anima e la rende in pigmenti onirici,sognati,ancestrali. Padronanza assoluta del colore che scende dalle sue mani come poesia e occupa lo spazio della tela fino a sondare e coinvolgere lo sguardo emotivamente. Pittura intimistica in cui l'artista riflette come in uno specchio la sua anima e si coglie nello sguardo l'ansia e nel contempo la sua tenera paura del futuro. Probabilmente racconta la sua storia,il suo passato,e apre se stessa alla speranza. Composizione di una leggerezza strutturale che però invita alla riflessione sincera. Forse un invocazione o semplicemente una voglia di tenerezza rassicurante.


Romeo Aracri 29.07.2008




Si puo’ affermare che uno dei sentieri percorsi da Zafina Vasa è quello dell’impegno civile, specie nella difesa della natura che, come hanno affermato alcuni critici, ha un ruolo centrale nello sguardo artistico sul mondo di questa pittrice. La sua arte e’ caratterizzata da una grande attenzione per la natura e la realtà che ci circonda, ed è sottolineata da una ricerca cromatica fatta di colori vivi e splendenti che esaltano i paesaggi e sa rappresentare in modo personalissimo le nature morte.
Un altro importante elemento implicito nelle opere di Zafina Vasa è l’idea del viaggio inteso come movimento reale verso città diverse e sempre nuove:Venezia, Firenze, Matera, ma anche come viaggio interiore sull’onda dei ricordi di luoghi visti e vissuti che l’artista fissa su tela con tinte spesse, quasi a rilievo che simboleggiano il profondo coinvolgimento della sua interiorità.
In questo continuo gioco di rimandi tra il mondo esterno e la sua interiorità, reale e fantastico si fondono tra loro segnando un confine molto labile fra luoghi e opere, realtà e sogno, tra luce e colori.
Zafina Vasa ha tenuto alcune mostre personali e ha partecipato ad importanti mostre collettive riscuotendo dalla critica numerosi e lusinghieri consensi. La tecnica pittorica dell’artista si esprime attraverso l’uso dell’acquerello, del carboncino e delle tele dipinte ad olio.
Lorella Rotondi

Una pittura densa e voluttuosa quella di
Zafina Vasa, dove il colore gioca il tutto per tutto con la sua capacità artistica, (cantando un coro) unisono, bello e convincente: i paesaggi, infatti, vibrano sensazioni presenti e remote e si realizzano attraverso una dimensione visiva della riflessione interiore tracciata in luminosi ed avvolgenti stacchi cromatici ed emozionale tensione colorico-creativa.
L’ ultima bolla si decompone
In iridescenze crude
E monotoni si sviluppano
Nel consumarsi
In un sfavillio
Senza posa
Giuseppina Scotti

Bibliografia

Antrodoco, il museo Lin Delija ospita le opere di Zafina Vasa

Dal 2 al 30 Agosto 2011 affiancheranno quelle in permanenza del maestro Lin Delija

di Agnese Fabiani
venerdì 5 agosto 2011

Il Museo “Lin Delija - Carlo Cesi” di Antrodoco presenta l’arte contemporanea di Zafina Vasa: preziosa l’esposizione della giovane artista nata a Scutari, in Albania, che offre belle tele dove pennellate veristiche diventano sentieri esistenziali, fino a fondere completamente il momento sensoriale col sogno, col fantastico…

La Natura come migliore maestra, ispira l’artista che la osserva come volendo afferrare l’istante per regalarcelo: puro, fedele, senza la pretesa di dover lasciare un messaggio moralistico o simbolico. E guardando le tele, tra visioni e agnizioni ci si appropria di vivi paesaggi: la campagna toscana, splendidi notturni, coloratissime nature morte. La luce e il colore protagonisti unici del linguaggio artistico, in grado di evocare perfettamente il mondo naturale: con le sue pennellate a tocchi di colore, l’autrice è capace di personalissime rappresentazioni.

Il lirismo romantico di tramonti, notti e campi di grano, e poi la sensazione di sentir quasi il sapore delle frutta nelle nature morte, suscitano vibrazioni nelle corde dell’anima: un lento percorso interiore che emoziona e stupisce, e quasi tutto trova forse risposta nella Natura, in contrasto coi tempi moderni dove le immagini che raccontano il mondo sono quelle invadenti della civiltà di massa.

La terra, i volti, gli strumenti e i vestiti tradizionali, sono le radici: chi le ha le riconosce e chi deve farsele può ricercarle nei dipinti della Vasa, che non parlano di sperduti e qualsiasi pezzi di mondo, ma di un modo di vivere osservando senza alterare l’ordine della natura Zafina Vasa, fin da bambina incline alla pittura, frequenta il liceo artistico nella sua Albania e prosegue gli studi presso la facoltà di Letterature e Lingue Straniere di Lecce; nel 1994-95 frequenta a Firenze i corsi della Libera Accademia del Nudo.

Dotata di uno sguardo sensibile e notevole bravura, nelle sue personali e importanti mostre collettive ottiene ampi consensi dalla critica. La pittrice ha finora esposto nelle più importanti italiane e alcune sue opere si trovano in permanenza nella Cappella della Comunità “Emmanuel Arnesano” di Lecce e nella Chiesa di S. Niccolò di Scutari.

Le sue opere affiancheranno per tutto il mese d’agosto quelle in permanenza di Lin Delijia: Antrodoco dà respiro internazionale alle sue mostre nel museo nato per valorizzare le opere del maestro esule nel paesino, dove morì dopo una lunga permanenza.





Metropoli day - 6 DAY/ PAG06 <UNTITLED> 13/03/09

ROMANOTIZIE.IT - LE TUE NEWS DAL MUNICIPIO XX
presso la Torretta Valadier a Ponte Milvio, il giorno 7 dicembre 2007 , sarà inaugurata una personale di Zafina Vasa.


Shqiptari i italise (l’albanese d’italia) 8 marzo 2008
“E un emozione fare la mostra nella nostra Ambasciata” (scritto da Artemide Tafa)


La nazione Roma (in breve lunedì 10 dicembre 2007)
Colore e la poesia


Shqiptari i italise 8 marzo 2007
“Nello studio di Zafina” (scritto da Albana temali)


La Nazione 22 febbraio 2007
Poesia del colore La nazione –(Agenda di Firenze )

Bota sot 08-02-2006
Una pittrice di origine Scutarine apre una mostra personale a Firenze.
Scritto da R.Rifati


Bota sot 08-02-2006
Il risveglio della primavera Scritto da Albana Temali


Toscana oggi 30 – 3 – 2006
La “settimana della belezza” da Giuseppina Scotti


Il Resto del Carlino Agenda di Ravenna
In mostra Saletta degli Ariani fino a 7 Agosto

La Nazione l’agenda di Firenze 4 Marzo 2006
Emozioni


La Nazione l’agenda di Firenze 20 giugno 2006
Iniziativa Tre giorni d’arte e di spettacolo in piazza Donatello

Toscana Oggi 30 aprile 2006
La “Settimana della Bellezza”

Archivio delle Arti Firenze,Firenzeart Gallery,
dal 15 settembre al 5 ottobre 2005 Insieme

Attestati / Premi

IV° Concorso Nazionale “città di Monte Catini Terme”
attestato di merito al artista Zafina Vasa,
con l’opera “Tramonto sul Fiume”
23 – Maggio 2010 Monte Catini Terme.


1° PREMIO NAZIONALE DI PITTURA
"PERGOLA ARTE"
Piccolo Formato

SEGNALAZIONE DI MERITO
ZAFINA VASA
Il suo quadro è pervaso di mistero, dovuto alla sua terra natale a noi sconosciuta. La cromia e l'impostazione sono perfettamente distribuite, per espletare quello che il suo sogno ricorrente paesaggistico vuole trasmettere.
Firenze,25 Marzo 2007

IMPRUNETA - FIRENZE
II° CONCORSO BIENNALE DI PITTURA ESTEMPORANEA
" IMPRUNETA 2006"
VASA ZAFINA
"Autunno"
OPERA SEGNALATA DALLA GIURIA