Epistéme e utopia. La poesia come significato ed immagine del mondo

Saggistica

Perché fare poesia? Perché proprio nella poesia sussistono le più straordinarie meraviglie dell'intimo scorgere la realtà e il mondo, e perché nella poesia vi possiamo riconoscere lo stupore che nasce dalle intenzioni simboliche del mito. Nel mito é racchiuso l'origine e il senso del dialogo dell'uomo con se stesso e la realtà. Se la filosofia e la poesia aiutano a comprendere la realtà, sanno svelare al contempo il tradimento della società nei confronti dell’arte, proprio come la Bellezza mostra la distanza dal male. La società si manifesta nella sua ipocrisia quando emargina la poesia, anche se il poeta si lascia sacrificare perché è la poesia che conta, su tutto. Così l’arte, tutta l’arte, illuminando la società, svela il rancore del sistema verso la sua proposta di libertà; quando la verità è tradita, l’artista e il poeta sono gli unici a svelare la tragedia, detto altrimenti: la società si tradisce con il frutto dell’artista, del poeta, perché con la loro opera, artisti e poeti svelano l'inganno del Sistema e della società, i meccanismi che la formano e gli orizzonti a cui essa tende.
La poesia e l’arte sono sempre lo specchio delle catene che sopportano.

  • Titolo del libro:Epistéme e utopia. La poesia come significato ed immagine del mondo
  • Categoria:Saggistica
  • Autore:Alessio Tanfoglio
  • Editore:You Can Print
  • Anno di pubblicazione:2017
  • ISBN:ISBN 978-88-92656-63
  • Sito web:http:// indirizzo email: alessiotanfoglio1@gmail.com
  • Prezzo:€ 16,00
Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Alessio Tanfoglio) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio