Ankou e la danza macabra di Clusone

Saggistica

Storia e particolarità, segni e significati dell'affresco di Clusone (BG). Nella galleria di personaggi rappresentati vi è lo scorrere dell'umanità intera che si incammina in questo viaggio ultimativo e definitivo; ogni personaggio diventa archetipo di uomini che accolgono la conclusione della propria vita come fatto naturale e logico dell'esistenza. E' come una rappresentazione in scena del tema di fondo dell'Odissea, il ritorno; dopo aver conosciuto la vita, il corpo torna al punto di inizio, il nulla buio del non essere, dell'assenza, realizzando la chiusura del cerchio. E' una parata di personaggi, di destini, di lavori che senza teatrali messinscena si avviano al punto terminale della loro esistenza senza, come dicevo, disperazione o abbattimento. Nella bellissima raffigurazione non vi è traccia né del languido né del lacrimoso...

Il libro è disponibile!

Vai al sito dedicato per ottenere maggiori informazioni e acquistare una copia del libro.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Alessio Tanfoglio) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio