Pictura poesis e metafisica della morte-2020

Filosofia

Nelle parole e nei fatti vi sono informazioni; la lettura delle parole suggerisce riflessioni e immagini. Leggiamo un testo, e immediatamente la mente ci offre immagini, e nel mentre leggiamo parola per parola, quell’immagine si metamorfizza, si trasforma. Pictura poesis, come dire che lo schema concettuale sostiene la consapevolezza del vivere e la sua unicità. È il vivere che caratterizza il confronto, la relazione tra la vita e la finità; è la vita che auto inscena la sua consumazione. Il vizio della teoria del denaro-merce-profitto, non porta che accumulo di angosce; la devozione dimostrata a questo capitalismo, non solo dagli artefici primari, ma anche degli addetti al consumo, non fa che acuire la distanza tra uomo e uomo, e tra l’uomo e il sistema, l’impianto-macchina, offuscando la consapevolezza, e mettendo in allerta l’idea della sua finità.
La tecnica (logica senza superfluo), ha il compito di procrastinare ed eludere le domande sul senso del vivere, ed è abilitata a ingannare, raggirando le risposte sulla morte. Il sistema è adatto al controllo, prevede, gestisce la sua direzione, i suoi orizzonti, ben attento a non sostanziare possibilità di conflitti e declino del suo stesso sviluppo.

  • Titolo del libro:Pictura poesis e metafisica della morte-2020
  • Categoria:Filosofia
  • Autore:Alessio Tanfoglio
  • Editore:youcanprint Lecce
  • Anno di pubblicazione:2020
  • ISBN:978-88-31679-88-6
  • Sito web:http://youcanprint
  • Prezzo:€ 10,00

Il libro è disponibile!

Vai al sito dedicato per ottenere maggiori informazioni e acquistare una copia del libro.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Alessio Tanfoglio) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio