Biografia

Formazione artistica

Diploma in Fashion Design presso l'Istituto Marangoni di Milano.

Tematiche

“Attraverso la mia pittura cerco con i segni ed i colori di creare delle atmosfere suggestive, immortalando la bellezza della vita, luoghi, sentimenti e sogni che fanno parte di ognuno di noi, con il fine di coinvolgere chi osserva a lasciarsi guidare dai propri sensi e dall'energia che metto in ogni mia opera. Mi piace pensare che chi guarda riesca ad immergersi, non in una realtà alternativa, ma in una nuova visione del reale”

“Through my paintings I try to recreate, with colours and signs, striking atmospheres, capturing the beauty of life, places, feelings and dreams that are part of all of us, trying to get those observing to float along with their own feelings together with the energy I transmit through my paintings. I love to think that the observer could plunge not into an alternative reality but into a new vision of reality”

Alice Bernardi

https://www.instagram.com/alicebernardiart/
https://www.facebook.com/ArtAlibi
www.alicebernardi.com

Tecniche

Le opere di Alice Bernardi sono quadri contemporanei dipinti a mano da Alice Bernardi adattabili ad ogni varietà di interior design, sia moderno che tradizionale, ambienti lavorativi o commerciali.
Si realizzano soluzioni d'arredo personalizzate, sia per dimensione delle tele che per venire incontro ai gusti personali degli acquirenti e valorizzare lo spazio a cui l'opera è destinata. Garantita la massima qualità dei materiali con cui le opere sono realizzate, sia per tecniche-colori che per la struttura delle tele le cui dimensioni non sono standard, ma realizzate su misura. Lo stile della sua produzione è incentrato sul colore da cui parte per arrivare alla forma, spaziando da sperimentazioni astratte a visioni informali.
Il valore dei quadri è determinato dall'unicità delle opere in sé (non sono realizzate in serie) e dalla costante ricerca di un'alta estetica, mantenendo un prezzo accessibile. Si effettuano preventivi gratuiti senza impegno.

Valutazione artistica

a cura di Paolo Bernardi PABER

Ho avuto la fortuna di seguire dall'inizio l'evolversi della pittura di Alice. Avendo un buon disegno di base, ha preferito inoltrarsi, dopo le prime esperienze, nel campo più impegnativo dell'astratto.
È riuscita in varie fasi a dare un'impronta molto personale alla sua pittura e giungere ad un astratto informale completamente nuovo rispetto ai normali canoni ricorrenti.
Suoi soggetti sono le metropoli di tutto il mondo con i grattacieli che vorrebbero raggiungere il cielo. Città lontane, miraggio di evasione dalle realtà quotidiane a volte deludenti. Desiderio di conoscere mondi nuovi, la ricerca di una felicità che immaginiamo sempre lontana.
Queste emozioni vengono espresse con i suoi colori con le trasparenze e nelle velature che definiscono i soggetti. Le città sorgono da albe gelide e nebbiose, si perdono in tramonti infuocati o in esotici cieli orientali. Immerse in un'atmosfera senza tempo di antiche fiabe.
I suoi lunghi ponti sospesi collegano vecchi e nuovi continenti. Indicano una strada per raggiungere un luogo incantato dove troveremo tutti i nostri sogni.
Da un attento esame alle opere, colpisce la sua gestualità quasi sempre spontanea che si manifesta in tratti colorati o macchie di colore improvvise che in una prima analisi sembrano quasi fuori luogo, ma nel contesto generale del quadro risultano essenziali alla parte espressiva e alla bilanciatura dell'opera.
Sono evidenti le emozioni e la sensibilità di Alice oltre che nelle trasparenze, nelle combinazioni e negli abbinamenti di colori che di solito si tende a non usare e diventano quindi molto personali ed interessanti. Arrivano a risultati inaspettati, donano al quadro una luce magica, intensa, a volte violenta o infinitamente sognante.
Le canzoni dipinte dei The Rolling Stones esprimono l'urlo di ribellione o la preghiera silenziosa verso un infinito che non si lascia raggiungere.
Talvolta ritorna a soggetti volutamente più figurativi e riconoscibili. Città italiane o i particolari più conosciuti di famose capitali... è un momento di raccoglimento artistico, prima di partire verso nuovi orizzonti alla ricerca di un cielo pieno di stelle.


a cura di Felicia La Spisa

I quadri di Alice colpiscono per l'urgenza espressiva che scuote, trascina dentro, per la forza e l'immediatezza del gesto pittorico.
La loro essenza si sviluppa in tre tempi come un profumo:
note olfattive di testa rappresentate dai colori. L'intensità del colore, la sfumatura struggente dei toni contrastanti, tocchi di colore caldo che emergono da declinazioni di tonalità fredde. Colori che bussano alle porte dell'alba, che strappano il velo della notte, che esplodono inseguendo le forme dando senso alla velocità, danzano al ritmo in linee verticali... blu e giallo, calma ed introspezione, movimento e creatività note di cuore, costituite dall'insieme di note stabili, complesse che evolvono nel tempo svelando la personalità del profumo, nei quadri rappresentato dalla struttura grafica.
Nei quadri sfilano città che sussurrano riflesse nell'acqua, che gridano tra nuvole e bagliori di fuoco, che resistono nella dissolvenza di forma e colore, monumenti surreali che emergono dal buio vestiti di sogno e nostalgia; esili ponti disegnano traiettorie temporali tra passato e futuro... inseguono strade che si scontrano: il cuore è la città nel suo aspetto più onirico, simboliche note d'anima ciò che resta dentro ogni osservatore alla presenza del quadro, la scia delle emozioni permette di scoprirne il messaggio: un invito a permettersi un'immersione nelle emozioni forti, ad uscire dall'ombra, a manifestare se stessi e la propria identità.