Welcome - una storia ai confini della realtà fra le città fantasma del reatino e dell'aquilano

Romanzo

Amicizia, amore, mistero. Il legame con l’amico del cuore, il fascino ambiguo dell’intraprendente fratellastro. La quasi quarantenne Dalma da qualche tempo non riesce più a scrivere. Tra il rimpianto del primo amore e l’amicizia di lunga data con l’uomo perfetto ma gay, non trova l’equilibrio emotivo per assolvere agli impegni presi con la sua Casa editrice. Decisa a trovare un impiego sostitutivo, accetta un colloquio di lavoro a Rieti. Non riesce ad essere presente perché nel corso di una notte burrascosa si ritroverà sballottata, con l’automobile in panne, davanti a un’antica tenuta di campagna, in una situazione ai confini della realtà, in una Città fantasma fra il reatino e l’aquilano, Santa Barbara. Soccorsa dal proprietario, la permanenza si rivela felice. Trasferitasi a Roma per respirare indipendenza dall’ansiosa madre, trova ospitalità presso un'anziana marchesa che le mostra un album di vecchie fotografie. Tra le varie memorie della sua anziana ospite, Dalma scopre particolari curiosi e coincidenze che la pongono di fronte a grandi interrogativi. Al magico quartiere Coppedè incontra un uomo che risveglia in lei forti emozioni. Come mai rassomiglia al tale che l'ha ospitata in quel luogo ignorato da tutte le mappe? Vorrà ritornare a Santa Barbara in cerca della verità ma non ricorda con precisione la strada percorsa per arrivarci. Il romanzo diviene un racconto sempre più misterioso e insieme un’appassionante e poetica narrazione paesaggistica dei territori del Cicolano mentre, sulla traccia dei vari indizi raccolti, la protagonista si trova a dover fare i conti con se stessa per cogliere le risposta alle molte domande che l’assillano. Prima fra tutte: è proprio vero che un paese muore quando i suoi abitanti se ne vanno? (dalla quarta di copertina)

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Antonia Calabrese) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatavenerdì 05 febbraio 2021