marzo 2018

"ARS EUROPEAN TOUR 2018"
MOSTRA COLLETTIVA NELLA GALLERIA ‘Das Fenster’ DI MONACO DI BAVIERA

All’importante menzionata Mostra internazionale, parteciperà anche l’artista Emilia Di Stefano con tre acrilici su tela: il primo si intitola ‘Quello che resta’ il quale non è altro che una miscela di colori rigati che vanno dal verde al rosso, dal nero al bianco e dal giallo al nero, non escluse altre tonalità che impreziosiscono il quadro.
L’opera, come le altre due, sistemata in senso verticale, si presenta come una mescolanza cromatica molto interessante vista, altresì, l’indovinata diposizione delle striature che conferiscono un indovinato effetto alle gradazioni delle tinte.
Il secondo acrilico porta il nome di ‘Achtung’ ed esso non è altro che una sorta di gabbia dalla quale traspare un insieme di intonazioni coprenti un po’ l’intera gamma degli elementi coloristici della tavolozza sopra cui i lavorano i pittori.
Nel dipinto spicca, con chiarezza, l’intonazione rossa della base dalla quale emergono un rosso-fuoco, un giallo, un nero, un blu e un arancione-chiaro: elementi tutti confusi, con successo, con una sagoma nera in cui si intravedono, vagamente, in un angolo, un tronco e un viso umani. Qui, le tonalità sono confuse talmente bene che l’esito positivo sullo spettatore è garantito.
La scala cromatica dell’artista in questione è ampia e si tratta solo di saperla apprezzare per poterne fruire l’esito propizio. Anche la terza opera – ‘L’oro nel fuoco’ – è un lavoro di efficace fattura visto che si presenta divisa in apparenti settori interamente dominati da accese sfumature abbraccianti tutta la sfera della scala dei toni. Anche qui, le pitture s’impongono per la loro forza non solo attrattiva, ma anche evocativa di situazioni che si districano nella mente dell’osservatore che assiste allo spettacolo dinanzi al quale si trova; questi resta particolarmente colpito dalla forza scaturente dai soggetti presi in esame. I quali, solo in apparenza, sono astratti visto che è giocoforza saperli analizzare e decifrare entro i loro giusti confini ed entro le loro precise implicazioni ermeneutiche. Nell’ambito delle presenti coordinate, vanno letti i messaggi simbolici dell’universo artistico di Emilia Di Stefano.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Emilia Di Stefano) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio