Una giovane

Una donna, 2009

Conoscevo una giovane,
bella,
gli occhi truccati
con sabbia di luce.
Una mia battuta,
rideva, rideva,
non comprendevo
il tasto toccato.
Pochi giorni dopo,
una moto,
un attimo,
la fatalitÓ,
vuota carne soltanto.
La misura
del mio triste pensarla
Ŕ senza confini.
Allora mi chiedo,
i sogni, le gite,
i baci, l'amore,
il sesso, le sue figlie,
l'amante,
tutto cancellato
da un mortale soffio.
Tanti, tanti,
scrivono fogli
di umane cose,
pile di fogli,
le une
accanto ad altre.
Solo Lei,
per caso o per tempo,
cancella una pila
o parte di essa,
una oggi,
una nel sogno,
una nella tempesta,
tante quante vuole,
nell'attimo infinito.
In un immenso magazzino
pile bianche,
i non nati.
Siamo foglie d'autunno
in balia del cielo.
" Ungaretti ",uno mi dice
ma vaffanculo,
lei non ci sarÓ pi¨.
F.I.
Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA21190
  • Tecnica:Conoscevo una giovane, bella, gli occhi truccati
  • Stile:versi liberi
  • Supporto:Una donna
Informazioni sulla vendita
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Descrizione

Le mie lacrime stanno bagnando
il computer, non Ŕ possibile.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Franco Ingras) Commento pubblico o privato


  • Codice:GA21190
  • Tipo:Poesia
  • Creata nel:luglio 2009
  • Archiviata il:marted 07 luglio 2009