ODI ORFANE

2021

Informazioni tecniche
  • Codice Gigarte.com:GA183901
  • Codice personale:ODI ORFANE-
Informazioni sulla vendita
  • Collezione:Elements 2021, CityLab 971 (Roma)
  • Disponibile: no
PROPOSTA D'ACQUISTO

Informazioni e condizioni di vendita dell'artista

Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci la tua proposta in euro
Inserisci un messaggio
Cliccando su "invia la tua proposta" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio
Descrizione

Foto di Sara Francola PROGETTO DI Karne @karnemagazine REGIA Salvatore Crucitti AMBIENTE DRAMMATURGICO Gloria Zeppilli DRAMMATURGIA Salvatore Crucitti Riccardo Rampazzo Gloria Zeppilli CON Gabriele Graham Gasco Giorgia Fagotto Fiorentini Sara Younes Riccardo Rampazzo PROGETTO FOTOGRAFICO Sara Francola PROGETTO AUDIOVISIVO Matteo Berruto I teatri e i luoghi di cultura sono rimasti chiusi a causa della pandemia. Questa privazione per l’individuo e la comunità è la necessità che muove il progetto. Orfani dei nostri spazi, abbiamo ideato un progetto nel quale cerchiamo ospitalità simbolica in spazi non teatrali, affidando la realizzazione al dialogo tra performer e habitat. Ispirandoci all’Odissea di Omero, abbiamo intrapreso un viaggio per raccontare la nostra condizione. Ci siamo concetrati sulla Telemachia, i primi quattro libri dell’Odissea che narrano le vicendi di Telemaco, figlio di Ulisse. Nella condizione di Telemaco abbiamo ritrovato problematiche analoghe alla situazione contemporanea: l’immobilità, l’isolamento, la trappola, l’eredità e l’invasine. La commistione di altri testi e linguaggi che dialogano (Giovanni Testori, Libro dell’Esodo e l‘Odissea) ha portato un processo laboratoriale (fisico-sonoro) itinerante in spazi diversi (i laboratori si sono svolti in una chiesa, un cimitero e una fabbrica abbandonata). Lo spettacolo sarà la sintesi delle esperienze derivate da questo viaggio. I teatri e i luoghi di cultura sono chiusi. Questa privazione per l’individuo e la comunità è la necessità che muove il progetto. Orfani dei nostri spazi, abbiamo ideato un progetto nel quale cerchiamo ospitalità simbolica in spazi non teatrali, affidando la realizzazione al dialogo tra performer e habitat. Ispirandoci all’Odissea di Omero, abbiamo intrapreso un viaggio per raccontare la nostra condizione. Festival Elements 2021: Il progetto, promosso da Roma Culture, è vincitore dell'Avviso pubblico Estate Romana 2020-2021-2022 curato dal Dipartimento Attività Culturali ed è realizzato in collaborazione con SIAE. Presso CityLab 971, Roma.

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Gloria Zeppilli) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Codice:GA183901
  • Tipo:Performance
  • Creata nel:giugno 2021
  • Archiviata il:mercoledì 14 luglio 2021