Biografia

Formazione artistica

Guido Mannini :1970 Borgomanero ( Italy)

Frequenta studi superiori ad indirizzo artistico,che lo avviano alla grafica ed alla pittura.

Nel periodo iniziale,Mannini si impegna a realizzare copie di Maestri Contemporanei: Dali',Picasso,Kandinsky ,Modigliani e molti altri,con cui acquisisce sicura padronanza tecnica e pittorica.

Giovanissimo,Mannini espone con successo ed ancora oggi è un apprezzato copista.

Successivamente,superato il momento di studio e perfezionamento,l'artista presenta le sue opere originali,ambientate nel deserto africano e nei luoghi vissuti durante la sua infanzia in Algeria.

In venti anni di fervida attività,si annoverano numerose mostre personali,nelle quali l'artista riscuote sempre approvazioni, di critica e di pubblico, per la sintesi delle immagini e per le emozioni che esse suscitano.

Le opere di Guido Mannini sono presenti in collezioni di Enti Pubblici,presso numerosi estimatori privati,in Italia ed all'estero.

Pubblicazioni in Annuari d'arte,nei più diffusi repertori di pittura contemporanea.

Presente nel Web ed in numerosi siti d'arte.


Tematiche

" Mannini trasferisce nelle sue opere,un messaggio che rapisce il fruitore,portandolo in un mondo silenzioso,dove il tempo pare si sia fermato,..quasi fosse un monito per il nostro frettoloso quotidiano.
L'artista offre a tutti noi,l'occasione di riflessioni profonde,grazie ai tratti sapienti della sua pittura,alla capacità di vivere nel dipinto stesso,trasportati dal vento che attraversa l'anima ,nel perdersi in un cielo intenso e vergine.
Ritrovar se stessi,il nostro "io"... liberi !
Se il silenzio e l'emozione avessero un colore,questi
sono nella pittura di un artista,nell'arte di
GUIDO MANNINI.
Silvana Lomaglio

Valutazione artistica

Artista delicato ma caparbio, poetico nel suo segno deciso, assolutamente da scoprire/ri-scoprire, dotato di tecnica sopraffina e di capacità e adattabilità che gli permettono di realizzare sofisticate e realissime riproduzioni di opere dei grandi Maestri della storia dell'Arte. Mannini porta da sempre al pubblico, COERENTEMENTE, i suoi deserti, vissuti di persona per anni e rimasti nel profondo dei suoi ricordi. Ricordi che emergono con grazia, potenza, "freschezza", come tutto fosse attualità e non memoria. Il luogo ostile alla vita per eccellenza, l'infuocato silenzioso deserto, attraverso le opere di Mannini ci parla.... dalle tele ci giunge un vento bollente che porta con sé parole sommesse, bramìti di cammelli, atmosfere sospese, la frescura d'acqua di un'oasi.

Michele Franco