Loading

CON I MIEI BURATTINI LA MATERIA NON MUORE MAI

con-i-miei-burattini-la-materia-non-muore-mai

«Con i miei burattini, la materia non muore mai»
È tutto nato dal caso, dalla voglia di giocare con le mie figlie e di creare con loro qualcosa di nuovo, fuori dal comune. Lo abbiamo chiamato prima riciclo creativo, poi progetto, poi progetto dei «mad_puppet»... i burattini pazzi. Li costruiamo con scatole di latta (alcune molto datate, altre più recenti), plastica, carta, frammenti di ferro, diverse tipologie di viti, bulloni, rondelle e altri materiali molti dei quali già utilizzati. Il crescendo della passione ha fatto sì che realizzassimo, e a volte anche io stesso da solo, oltre 30 pezzi unici, datati e numerati. Insieme abbiamo imparato che in ogni cosa può esserci vita e, anche se quella vita sembra che stia per finire, abbiamo provato a creare un’altra possibilità di esistenza: una nuova destinazione d’uso. Così, appunto, è nato il «Mino progetto mad_puppet»: è questa l’idea di trasformare gli scarti in qualcosa di vero, attraverso l’utilizzo, il riuso e l’assemblaggio di materiali di scarto. I «mad_puppet» sono ora felici, vivono insieme a noi una nuova vita. «Mad_puppet» è solo l’ultima delle nostre creature! Questo progetto, nato solo per gioco, alla fine mi ha talmente coinvolto che ho concluso gli studi universitari con una tesi sull’archeologia industriale.
Giampiero De Santis


Indirizzo suggerito: CORRIERE.IT

TORNA ALLE NEWS

LASCIA UN COMMENTO / SCRIVIMI

PRIVACY
Pubblico (mostra in questa pagina)
Privato (invia solo a Giampiero De Santis)
Sei un utente reale?
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio