Premio COMEL Vanna Migliorin Arte Contemporanea 2020-2021

Fervono i preparativi allo Spazio COMEL di Latina per la mostra Legami in Alluminio che conclude l’ottava edizione del Premio COMEL Vanna Migliorin Arte Contemporanea.

OTT 02

Quando? Fino a sabato 23 ottobre 2021

Dove? Via Neghelli, 72, Latina, (Latina)

,

La mostra propone in esposizione le tredici opere selezionate tra le centinaia iscritte al bando 2020-2021, che a causa della pandemia si è protratto per quasi un anno. Tredici opere provenienti da tutta Europa che, attraverso tecniche e sensibilità molto diverse, declinano il tema “Legami in Alluminio” che sottolinea la propensione chimica di questo metallo a legarsi ad altri elementi, infatti in natura non si trova mai da solo. Il legame diventa un simbolo potente di vicinanza e condivisione, che in questo periodo storico trova ancora più valore poiché la pandemia ci ha costretto a lungo all’isolamento, alla distanza. Da qui il riferimento a John Donne “Nessun uomo è un'isola, completo in sé stesso; ogni uomo è un pezzo del continente, una parte del tutto” applicato all’arte e in particolare all’arte in alluminio. Dal 2 al 23 ottobre allo Spazio COMEL si potranno ammirare tredici diverse idee di Legami, tra queste una giuria d’eccezione, presieduta dal prof. Giorgio Agnisola, sceglierà l’opera vincitrice del Premio COMEL. Anche i visitatori della mostra saranno chiamati a partecipare attivamente votando le opere preferite: il lavoro che avrà ricevuto più preferenze vincerà il Premio del pubblico. Un appuntamento speciale si terrà durante l’esposizione: giovedì 7 settembre la professoressa Elena Pontiggia, membro della giuria di quest’anno e tra i massimi studiosi d’arte del ‘900, sarà protagonista di una Conversazione sull’utilizzo dell’alluminio nell’arte con un focus particolare sul periodo tra le due Guerre. “Dopo la lunga pausa forzata – affermano gli organizzatori – l’ottava edizione del Premio COMEL è per noi una rinascita: siamo stati chiusi nei nostri bozzoli di paura, di incertezza, per molti anche di dolore, pensando con nostalgia agli eventi che sono stati a lungo preclusi al pubblico, e ora finalmente torniamo ad accogliere le persone, a parlare con loro, a guardarci negli occhi”. La fase finale dell’ottava edizione del Premio COMEL prenderà il via sabato 2 ottobre alle ore 18.00 con l’inaugurazione della mostra, durante la quale sarà presentato il catalogo corredato dei testi critici dei giurati. I 13 finalisti: Mariangela Calabrese – Italia, Alatri (FR) – installazione; Ana Celdrán Beltrán – Spagna, Murcia – scultura; Penelope Chiara Cocchi – Italia, Bologna – installazione; Michele D’Agostino – Italia, Monza Brianza – installazione; Gennaro De Martino – Italia, Napoli – installazione; Niko Kapa – Grecia/Gran Bretagna, Londra – scultura; Luciana Penna – Italia, Milano – scultura; Fabrizio Pedrali – Italia, Palazzuolo (BS) – installazione; Paolo Pompei – Italia, Pesaro Urbino – scultura; Rosella Restante – Italia, Roma – installazione; Mirella Saluzzo – Italia, Ravenna – installazione; The Bounty Killart – Italia, Torino – scultura; Marcello Trabucco – Italia, Latina – installazione.

  • Pubblicata martedì 21 settembre 2021

  • Da Spazio Comel Arte Contemporanea

Lascia un commento / scrivimi
Inserisci il tuo nome
Inserisci un indirizzo email corretto
Inserisci un messaggio
Pubblico (mostra in questa pagina) Privato (invia solo a Spazio Comel Arte Contemporanea) Commento pubblico o privato
Cliccando su "invia il messaggio" accetto che il mio nome e la mail vengano salvate per la corretta erogazione del servizio


  • Pubblicatamartedì 21 settembre 2021