Esordi professionali e artistici

Francesco Aramu nasce nell’isola della Maddalena (SS) nel 1926. Vive l’adolescenza a Cagliari dove effettua i primi studi. Si trasferisce a Roma e a Cinecittà si interessa di scenografia. Troverà poi a Milano la sua destinazione finale a Milano dove trova gli stimoli necessari che lo coinvolgono in molteplici interessi.
Un particolare impegno lo trova nel giornalismo che pratica per diversi anni senza mai abbandonare la pittura, unica vera ragione – missione – della sua vita, "nonostante". Inizia quindi con bozzetti umoristici che corredano i suoi articoli sul pugilato. Suoi grandi amici, Duilio Loi, Manca, Burruni, Piero Rollo ed altri pugili dell'epoca i quali, a Milano per qualche incontro,passavano la notte a casa sua; Aramu ne dipinge la sofferenza sul ring. Fonda con altri una famosa (allora) rivista 'Boxe Ring'. Prima Sua mostra a Milano nel 1959. Il Comune di Milano lo insignirà del riconoscimento più ambito della città ai cittadini benemeriti: l'Ambrogino d'oro.
Nel 1972 in Germania Riceverà "L'International Directory of Art" uno dei più ambiti premi artistici in Europa.

Di lui Pitigrilli (Dino Segre) dirà:
"Copiare il vero è un'arte, ritrarre lo spirito delle cose è la vera spiritualità, e tu ci sei riuscito magistralmente".

geppi
giornata-sul-fiume-lambro-1962
quotpiero-rolloquot-1968
quotatterramentoquot-1956
pescatore-sul-rubicone-1965
quot-il-suonatore-di-cucchia
quot-il-suonatore-di-cucchia
quot-emigrantiquot
quoti-due-pugiliquot
autoritratto-1