Biografia

Formazione artistica

1978 : inizio attivita' didattica con chitarra classica

1980 : inizio attivita' pittorica con svariate mostre collettive nelle varie regioni italiane e estere seguito da quello del restauro su tele, mobili e oggetti vari.

Novembre 2002 : personale di pittura presso la galleria

" Il Melograno" San Severo ( Foggia )

Marzo 2007 : Nomina a presidente dell'associazione culturale

"Anam Cara" ( Foggia )

Dicembre 2007 : personale di pittura " Mille colori una chitarra" presso foyer " Oda teatro " ( Foggia )

Marzo 2008 : personale di pittura presso foyer " Oda Teatro "

Settembre 2008 : Organizzazione rassegne artistiche e musicali per conto dell'associazione " Anam cara"

Dal 2007 dirige e cura L'art gallery "L' Espressione nel segno"... in San Severo (fg)...

Novembre 2011: "Colorissimamente" rassegna artistica internazionale... Roma

Dicembre 2011: " Art Shopping for Cristmas" rassegna artistica internazionale. (Roma)

Febbraio 2012: " Art Lover Passion", rassegna artistica internazionale. ( Roma)

Maggio 2012: "Danza con l'Arte" alla Domus, rassegna artistica internazionale. (Roma)

Maggio 2012: "Arteggiamoci", rassegna artistica internazionale

( Roma)

Giugno 2012: "Premio Unesco", rassegna artistica internazionale

Alberobello ( Bari)

Ottobre 2012: "Passion Art Barcelona", rassegna artistica internazionale. ( Barcellona)

Marzo 2013: "Espressioni d'Arte" personale di pittura presso la galleria Atelier Cabor (San Severo)

Giugno 2013: "Intimamente Arte" rassegna artistica presso l'associazione "Boccioli" (Bari)

Settembre 2013: " Spazio colorato" Collettiva d'arte presso l'associazione culturale " Blu notte" ( Bologna)

Febbraio 2014: " Donne e Arte" collettiva di pittura (Livorno)

Gennaio 2015: Mostra collettiva " Arte oggi" presso la galleria Arttime ( Udine)

Ottobre 2015: Mostra collettiva " ArtExpoLogout" presso la galleria La Vaccarella ( Roma)

Febbraio 2016: Mostra collettiva " Infinito mare" presso l'associazione culturale " I Templari " ( Modena )

Gennaio 2017: Personale di pittura presso Atelier Cabor (San Severo)

Ottobre 2017: Collettiva di pittura presso la Domus Romana Art Galley ( International Art Exehibion Rome)

Aprile 2018: Collettiva d'arte presso Casa Cava (Anatomia della bellezza) Matera

Luglio 2018: Collettiva d'arte presso l'associazione culturale (Donne e Arte) Manfredonia

Tematiche

Sebbene privilegi la figura, la sua produzione registra numerose oscillazioni verso l'astrattismo, dove esprime emozioni e concetti profondi della sua anima. Le sue ispirazioni si proiettano veloci nell'ideazione di diverse forme espressive. La sua spiccata sensibilita', unita a frequenti momenti di introspezione, la conducono in un caleidoscopio di luci ed ombre dalle forme piu' varie che contribuiscono alla creazione di atmosfere suggestive, dense di pathos e mistero, destinate a catalizzare le attenzioni di un pubblico sensibile al richiamo di immagini particolari ed incisive.

Tecniche

L'artista ama sperimentare varie tecniche, olio, acrilico, tempera, acquarello, china, ect. Le sue opere spesso sono un insieme di tecniche miste che personalizza con il materico e con foglia oro

Bibliografia

G. Emilia Carbonaro, in arte GEC, Emyly Cabor, Juliah, nasce a San Severo (Fg) dove vive e lavora. Figlia d’arte, inizia da piccola a seguire le orme del padre (musicista, pittore, liutaio). Determinanti gli incontri con i vari artisti che frequentavano l’Atelier paterno. All'eta' di 4 anni Emyly inizia lo studio della musica, che prosegue al consevatorio di musica di Foggia e Bologna seguito a quello all'Accademia delle Belle Arti, dove si specializza nel restauro antico.

Sebbene privilegi la figura, la sua produzione registra numerose oscillazioni verso l'astrattismo, in uno stile insolito e personale che esprime emozioni e concetti profondi della sua anima. Le sue ispirazioni si proiettano veloci nell'ideazione di diverse forme espressive, annullando in lei l'ansia della " tela bianca". La sua spiccata sensibilita', unita a frequenti momenti di introspezione, la conducono in un caleidoscopio di luci ed ombre dalle forme piu' varie che contribuiscono alla creazione di atmosfere suggestive, dense di pathos e mistero, destinate a catalizzare le attenzioni di un pubblico sensibile al richiamo di immagini particolari ed incisive.

G. Emilia Carbonaro, aka Emyly Cabor-Juliah, Gec, was born in San Severo (Fg) where he lives and works. Daughter of art, she began as a child to follow in the footsteps of her father (musician, painter, violinmaker). The meetings with the various artists who attended the paternal workshop were decisive. At the age of 4 years, Emyly began to study music, which continued at the Foggia and Bologna Conservatory and later at the Academy of Fine Arts, where she specialized in antique restoration.
Although he privileges the figure, his production registers numerous oscillations towards abstractionism, in an unusual and personal style that expresses deep emotions and concepts of his soul. Her inspirations are projected fast in the conception of different forms of expression, annulling in her the anxiety of the "white canvas". His marked sensitivity, combined with frequent moments of introspection, lead her into a kaleidoscope of lights and shadows of various shapes that contribute to the creation of suggestive atmospheres, full of pathos and mystery, destined to catalyze the attentions of a sensitive public. to the call of particular and incisive images.