EMOZIONI

Le Emozioni raccontano la Vita attimo per attimo,
quel gomitolo a volte ingarbugliato
a volte in equilibrio disconnesso
ci aiutano a rialzarci dopo l'ennesima caduta
ci avvicinano all'anelito più grande:
il raggiungimento della serenità, la felicità...

Di Nina Esposito

"È MORTO IL RE... VIVA IL RE!!!"

OLIO, LEGNO, 2020

"Quando la tempesta sarà finita, tu uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato..." (Haruki Murakami)
Da questa "tempesta" sta per nascere un nuova Italia, più sciente e più cosciente, più unita e più solidale grazie ad un Governo più vicino ai cittadini, grazie ai medici, agli infermieri, agli OSS, agli inservienti, grazie ai farmacisti, ai dipendenti dei supermercati e ai camionisti, grazie alle forze dell'ordine e a chi ogni mattina si alza per andare al lavoro, grazie a chi è riuscito a lavorare da casa e a chi a casa è costretto a restare, grazie a chi rispetta le regole e a tutti quelli che agevolano e agevoleranno questo faticoso parto!

2 EMOZIONI

PENOMBRA: suono d'assolo trafitto dal sonar da solo

OLIO, TELA, 2015

…inerte guardava succedersi le ore
i cieli all’alba colorirsi e scolorirsi
a sera
finché si fece d’improvviso il sole ombra
e l’ombra gelo
piogge battenti_gemme di vento
affogavano il vuoto
lì dove finiva il cielo e cominciava
l’universo
cieca le pareva d’esser
lungo sponde d’un fiume che non trovava foce
scorrevan acque maestose che non vedeva
e il mormorio le parea ronzio
viveva la Vita un’altra rasentando
come nel sogno
e che quel sogno fosse
la Vita sua presente
intorno un grande buio pure
fuori dalla finestra il cielo
era Firmamento
dalle fessure odore di resina di pini
abeti gocciolanti spalmavano
scivoloso muschio sui gradini
improvvisa baluginò una luce
non era di quel sole lontano
che arde d’oro e a Icaro bruciò le ali
era d’astro sfumato rosa e viola
da sotto l’orizzonte lento sgorgava
ridipingeva presenti di speranza
e di giardini in boccio profumava l’aria
allora aprì le imposte
e il mondo
si riversò dentro la stanza…

4 EMOZIONI

IL DUBBIO

OLIO, TELA GREZZA, 2012

Impalpabile respiro
nell'aria luminosa e aprica
vento tra gli alberi
sibilo opaco
che sfiora la pelle
cristallo scivoloso di sospiri
e bagnato di silenzio
ragione indecisa
tra una carezza tremolante
e un legame di tenerezza
immaginato
striscia titubante nella mente
per punti oscuri dei nascosti sensi
è sguardo dall'orlo chiuso
quel mistero che non si svela
e passerella fra errore e verità
il dubbio...

6 EMOZIONI

DA UNA GOCCIA D'ACQUA

OLIO, TELA, 2018

nei sogni si vedeva
arrampicarsi al sole
rubare qualche raggio
per riscaldare il cuore
a volte sul filo teso
d’un profumo d’acqua
in bilico tra una porta sbattuta
e un’altra porta intatta
oppure respirare
in una polla amniotica
fragrante di stelle spente
dai bordi inesistenti
lubrico il Mondo
laidi gli accadimenti
se restituisco il frutto proibito
potremo far finta di niente... (?)

8 EMOZIONI

ENIGMA: vedendoti ti penso o pensandoti ti vedo...

OLIO, TELA, 2016

… a volte rimango con i sensi vuoti
mi lascio carezzare dalla brezza incurioso
come nave senz’ancora e senza vela
che abbandona la carcassa all’onda
a volte aspetto senza pensiero e senza desiderio
che per la vicenda eterna delle cose
torni di nuovo la volontà di Vita
a volte ripenso al mondo prima che tu fossi
sfocato deserto di un’immagine che trema e indugio
intenerito a guardare soave il tuo ricordo
e come il sonno che improvviso chiude gli occhi al bimbo
da questa sabbia rovente che addormenta speranze
riluce repentino l’ombra del tuo viso, ti rivedo accanto a me
nel fulgido riflesso di una lente e allora smarrito e un po’ sgomento
io mi chiedo: vedendoti ti penso o solamente pensandoti ti vedo …

10 EMOZIONI

IO E ME

OLIO, TELA GREZZA, 2011

Dedicata a me che solo a me appartengo
né all'aria, né al vento
né all'acqua, né al mare
mano che mai al Tempo
nello specchio riflessa un'immagine
com'ero_come sono
nuove geometrie contornano
un corpo appesantito
ma dietro le rughe stesso è il sentire
forgiato con microsuoni ripiegati
DNA impacchettato
"quello"
non muta...

12 EMOZIONI

FRAGRANZE

OLIO, TELA GREZZA, 2012

Rami di glicine profumati
squarci di luna nella brezza della sera
cerchi nell'acqua che allontanano ninfee danzanti
frammenti
che il tempo nasconde
ma non cancella
corde tese
tra il vuoto dei discorsi e il piombo dei silenzi
evanescente la soglia dei ricordi svapora
nella vacuità ed opacità di una nuvola grigia...

14 EMOZIONI

MALINCONIA

OLIO, TELA GREZZA, 2012

vetri appannati
strada lucida
pozzanghere d'acqua
rumore di pioggia
malinconia
caldo sole
risa di bimbi
cinquettìi d'uccelli
gerani al balcone...
ancora malinconia

16 EMOZIONI

CORRENTI GRAVITAZIONALI

OLIO, TELA, 2017

Moneta forgiata male, la Vita
medaglia di due facce inseparabili
un po' schiacciata_un po' curvata - una concava_una convessa
una per la Morte_una per la Vita
la Morte nella concava riottosità - la Vita nell'avvolgente convessità
il lato più bello quel che si vede fuori - quello di dentro sempre più mistero
si raspa brancolando nel tunnel interiore
buco di tarlo_cunicolo spazio temporale
trascinati da correnti gravitazionali - in cerca della soglia di mondi paralleli
dove si può vivere senza invecchiare
dove si può uccidere senza dare morte
dove si può generare senza dare vita
dove puoi guardare il tuo sguardo guardare ciò che ama
dove puoi sentire la tua voce con orecchie d’altri
dove puoi osservare le immagini che lasci nella lor memoria

dove l'oblio si smemora...

18 EMOZIONI

ARTICI SILENZI

OLIO, TELA, 2013

Aveva perso l'ombra
in un campo di sussurri improvvisati
aveva dimenticato il nome
nella fragranza dei papaveri arrossati
aveva attraversato inverni
per prati di funghi avvelenati
aveva dipanato la maschera degli anni
per tornare al verde dell'infanzia
ma il passato divorava le decadi
dell'età dall'immaginazione illuminata
e tra sguardi occasionali e cose
prive di valore ritrovò di sé
riflessi distorti in un calice
macchiato di Tempo e di dolore...

20 EMOZIONI

LEGGEREZZA

OLIO, TELA, 2012

L'intelligenza è anche leggerezza
per questo risale sempre
dalle superficialità e banalità
in cui può sprofondare...

salgono______scendono le bolle di sapone
d'un piccolo mondo lucente bagliori di magìa
iridescenti germogli che il vento porta via
ardesie trasparenti in schegge di respiro
in volo impertinenti gaie sembrano
diamanti d'eterno rapimento
sbigottite sotto il naso
ti scoppiano improvvise
belle_gonfie_inorgoglite
in un attimo sparite
sapore di miele amaro_urla di ombre...

22 EMOZIONI

...E TORNÒ PRIMAVERA

OLIO, TELA, 2015

perché la Primavera ritorna sempre_comunque_nonostante...

fiorisce d'ombre la notte
incarti di stelle spengono suoni_profumi_colori
grovigli di sorgente in un flaconcino di lacrime artificiali
rinfrescano occhi inariditi da temporali
batuffoli imbevuti di latte detergente ripuliscono il cuore che hai smesso di toccare
mani protese a calice raccolgono fiotti di buio duro come ghiaccio sotterraneo
fallimento grattugiato sulla pelle - rinnovo di morte quotidiana
ieri ero_oggi sono
cenere tagliata e ripiegata
malessere a doppio senso fuso di presente e giochi di fantasia
affresco, scrostato da pennellate di poesia
non si può tonare indietro_non si può ripartire dalla sera
a che ora è pronta la Primavera?...

24 EMOZIONI

STRAZIO

OLIO, TELA, 2013

tempesta di dolore questa vita, smarrita coscienza
tra nome e immagine che dolora tra carne ed ossa
petali di pianto su corone di spine e noi
che più non sappiamo né di pietà né fede
obliato ogni rimorso e pena
tempesta un Mare attonito
Umanità dolente ingoia
sangue d'acqua nera annega occhi
aperti al cielo
aiuto urlano_chiedono ragioni
cosa viva il silenzio arrossa grembi ignari
d'ultimi respiri o di speranza
prima di morire
poi tutto avvolge e copre...
caina commozione
per quella pagella cucita
sopra il cuore

26 EMOZIONI

" Procedo senza mai voltarmi indietro, lì ci son già stata! "